13 Agosto 2020 - 04:43

Internet point e gioco a distanza: la chiusura dell’esercizio costituisce un grave danno per l’esercente

Sospesa l’efficacia esecutiva di un’ordinanza ingiunzione con ordine di chiusura, emessa dall’Ufficio dei Monopoli per la Puglia, sede Bari, nei confronti di un esercente al quale è stata contestata la violazione dell’art.

03 Luglio 2020

Print Friendly, PDF & Email

Sospesa l’efficacia esecutiva di un’ordinanza ingiunzione con ordine di chiusura, emessa dall’Ufficio dei Monopoli per la Puglia, sede Bari, nei confronti di un esercente al quale è stata contestata la violazione dell’art. 7, comma 3-quater del DL n. 158/12 (“Balduzzi”) nonché dell’art. 110, comma 9, lettera f) quater del TULPS, per aver messo a disposizione del pubblico un’apparecchiatura multifunzione detta “Computer”.

La sanzione amministrativa pecuniaria elevata dall’Amministrazione è pari ad euro 10.000,00 cui si aggiunge la chiusura dell’esercizio per la durata di 30 giorni e la confisca e distruzione dell’apparecchio.

Il Tribunale di Bari ha rilevato la sussistenza di un grave danno che deriverebbe al ricorrente dalla chiusura dell’esercizio commerciale.

 

L’esercente ha ricevuto il supporto legale dell’Associazione AGIRE alla quale è iscritto.

 

PressGiochi