16 Maggio 2022 - 07:37

Incontro tra Marino (Anci Campania) e Chiacchio (AGSI-Giocare legale): “Puntare a riforma “gioco legale” con norma ad hoc”

Una vera riforma del settore “gioco legale” è stato il tema centrale dell’incontro ufficiale tenutasi a Napoli, tra le principali associazioni nazionali facenti parte della costituenda federazione “Giocare Legale” e

13 Maggio 2022

Print Friendly, PDF & Email

Una vera riforma del settore “gioco legale” è stato il tema centrale dell’incontro ufficiale tenutasi a Napoli, tra le principali associazioni nazionali facenti parte della costituenda federazione “Giocare Legale” e Anci Campania. L’avvocato Carlo Marino, presidente campano dell’associazione nazionale dei comuni italiani, ha ricevuto Pasquale Chiacchio (presidente di A.G.S.I., in rappresentanza di CNI – A.GI.LE – C.G.S.S.) e Antonio Guitto (componente di A.G.S.I.).

Dopo una rapida esposizione dell’attuale situazione del settore, a distanza di oltre due anni dall’emergenza covid, che ha messo a dura prova le piccole e medie imprese sotto l’aspetto economico, finanziario, fiscale e lavorativo, si è passati al tema centrale: riformare l’intero settore con una norma nazionale ad hoc. Secondo Chiacchio “bisogna puntare su regole trasparenti ed uniformi nell’intero territorio nazionale, per far sì, che si individui la giusta “mediazione” tra disciplina nazionale e normative locali, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di esercizio, garantire certezze agli operatori, determinare un quadro di maggiore certezza e stabilità, un aumento degli investimenti degli operatori e una riqualificazione dell’offerta, con possibile incremento della produttività”.

Una buona parte di questi contenuti, sono presenti nella “Legge delega”, che il sottosegretario di stato al Mef, l’avvocato Federico Freni, ha assicurato – nel corso di una call con il Presidente Chiacchio, un paio di mesi fa – di essere in dirittura d’arrivo al Consiglio dei ministri. Ma per giungere più velocemente all obiettivo, “urge – ricorda Chiacchio – un maggiore e più incisivo dialogo tra operatori, Enti locali e Stato”. E in rappresentanza dei comuni italiani, che arriva forte la posizione del presidente campano di Anci, l’avvocato Carlo Marino.

“Ho confermato a Pasquale Chiacchio, presidente di AGSI – ha detto – il nostro impegno a far sentire in sede nazionale la voce del settore del gioco legale affinché si arrivi a una regolamentazione unitaria dello stesso, evitando difformità normative tra i diversi territori del Paese. Nei prossimi mesi, potremo sviluppare attività in collaborazione con AGSI e con le altre associazioni nazionali di categoria, a partire dal coordinamento regionale di ‘Mettiamioci in gioco’, con l’obiettivo di riformare il settore dei giochi. Attraverso l’esperienza e la professionalità di tutti – conclude Marino – abbiamo intenzione di contribuire a un testo concordato per assicurare una legislazione nazionale uniforme del gioco legale che garantisca la salvaguardia della salute dei cittadini, il loro divertimento e il legittimo interesse delle imprese”.

 

PressGiochi

×