02 luglio 2020
ore 14:16
Home Diritto Imposta Unica scommesse: la decisione della Cjue approda in Parlamento

Imposta Unica scommesse: la decisione della Cjue approda in Parlamento

Il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri, in data 4 marzo 2020, ha trasmesso le decisioni della Corte di giustizia dell'Unione europea, relative a cause in cui la Repubblica italiana è parte o adottate a seguito di domanda di pronuncia pregiudiziale proposta da un'autorità giurisdizionale italiana. Tra le decisioni della Corte trasmesse anche la sentenza della Corte (Prima sezione) del 26 febbraio 2020, causa C‑788/18 che ha visto la Stanleyparma Sas e Stanleybet Malta Ltd contro Agenzia delle dogane e dei monopoli UM ...
SHARE
Imposta Unica scommesse: la decisione della Cjue approda in Parlamento

Il Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei ministri, in data 4 marzo 2020, ha trasmesso le  decisioni della Corte di giustizia dell’Unione europea, relative a cause in cui la Repubblica italiana è parte o adottate a seguito di domanda di pronuncia pregiudiziale proposta da un’autorità giurisdizionale italiana.

Tra le decisioni della Corte trasmesse anche la sentenza della Corte (Prima sezione) del 26 febbraio 2020, causa C‑788/18 che ha visto la Stanleyparma Sas e Stanleybet Malta Ltd contro Agenzia delle dogane e dei monopoli UM Emilia Romagna – SOT Parma in merito alla domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Commissione tributaria provinciale di Parma.

La causa verteva sulla legittimità a conformità ai principi europei dell’imposta unica sulle scommesse.

La decisione della CJUE è stata deferita, ai sensi dell’articolo 144-ter del Regolamento, alla 2a e alla 6a Commissione permanente, nonché alla 14a Commissione permanente.

 

La Corte di Giustizia europea con la sentenza in oggetto ha dichiarato che il diritto dell’Unione, e in particolare il principio di libera prestazione dei servizi, di cui all’articolo 56 TFUE, non osta all’applicazione della normativa nazionale sull’imposta unica a tutti gli operatori di scommesse.

Quindi, in Italia, l’imposta unica si applica a tutti gli operatori che gestiscono scommesse raccolte sul territorio italiano, senza operare alcuna distinzione in funzione del luogo di stabilimento di tali operatori, cosicché l’applicazione di tale imposta alla Stanleybet Malta non può essere considerata discriminatoria.

 

PressGiochi

 

Imposta unica scommesse. Chi vince tra Stato e Stanleybet? Garrisi (Ceo Stanleybet) a PressGiochi: “Entrambi”

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN