20 Settembre 2020 - 18:48

Imperia. Libera: “Condivisione nell’appello dei sindaci contro il gioco d’azzardo”

In riferimento alla lettera-appello inviata dai Sindaci della Provincia di Imperia al Presidente del Consiglio in materia di gioco d’azzardo, ‘Libera Imperia esprime’ il proprio pieno sostegno all’iniziativa. Bene hanno fatto

23 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

In riferimento alla lettera-appello inviata dai Sindaci della Provincia di Imperia al Presidente del Consiglio in materia di gioco d’azzardo, ‘Libera Imperia esprime’ il proprio pieno sostegno all’iniziativa. Bene hanno fatto i sindaci  Ioculano, Capacci, Pallanca, Genduso, Biancheri Gazzola, Gibelli e Giordano che hanno chiesto a Matteo Renzi che “la nuova normativa in materia di gioco d’azzardo non mortifichi il lavoro svolto a tal proposito da parte dei Comuni, ma sappia invece recepire tanto le istanze che provengono dalla società civile, quanto le indicazioni che provengono dalla Corte Costituzionale, dal Consiglio di Stato e dai Tribunali Amministrativi Regionali, i quali hanno ripetutamente riconosciuto la validità e la legittimità dei provvedimenti di regolamentazione del gioco d’azzardo da parte delle amministrazioni locali e hanno rivendicato il massimo potere decisionale in capo alle comunità locali, uniche istituzioni realmente impegnate a porre un freno al modello di ‘liberalizzazione controllata’ del gioco d’azzardo in Italia.

A Ventimiglia, a fine novembre dello scorso anno, il Sindaco Enrico Ioculano,  aveva diffidato la ditta Win Matic Srl dall’aprire una sala scommesse vicino alle scuole e alla chiesa di via Roma, ma la ditta si era rifiutata di chiudere perchè sosteneva che la  legge regionale che prevede che le sale giochi siano messe ad un raggio di distanza  di 300 metri da scuole, luoghi di culto e centri giovanili, non fosse applicabile al proprio caso: non si trattava di sala giochi ma di sala scommesse. E’ del 31 marzo la notizia, che la Giunta comunale  ha dato l’autorizzazione al Sindaco, per la costituzione in giudizio di fronte al Tar.

Libera Imperia, nel ribadire il proprio impegno nelle attività di sensibilizzazione alla consapevolezza e alla responsabilità delle proprie scelte, in particolare delle giovani generazioni, sostiene i provvedimenti degli amministratori che mirano a eliminare la piaga delle ludopatie dal nostro territorio in cui, oltretutto, i rischi di diffusione della criminalità organizzata, dell’usura e del degrado sociale sono in aumento.

PressGiochi