01 Ottobre 2022 - 15:50

Il sottosegr. Freni a PressGiochi: “Sui giochi, basta con la confusione delle norme locali”

“Il testo del disegno di legge delega, sarà sottoposto al vaglio del Consiglio dei Ministri non appena si sarà insediato il nuovo Governo. Il contenuto del testo è molto ampio,

14 Settembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

“Il testo del disegno di legge delega, sarà sottoposto al vaglio del Consiglio dei Ministri non appena si sarà insediato il nuovo Governo. Il contenuto del testo è molto ampio, in primis, trovare una soluzione di compromesso sulla questione territoriale, per evitare che gli Enti locali continuino a legiferare in maniera disorganica e restrittiva. Ma non solo, anche per dare la possibilità ai vari operatori di ritornare a programmare investimenti nella filiera e ridare spazio alle gare da troppo tempo bloccate. Inoltre, occorre incrementare le azioni a tutela dei soggetti maggiormente vulnerabili e dei minori e rafforzare il contrasto ad ogni forma di gioco illegale. Queste per citare alcune delle priorità piú note senza sottovalutare altri aspetti che attendono da anni un’innovazione e/o un riordino”.

Queste sono tra le principali iniziative in materia di gioco che il partito della Lega intende assumere nella prossima legislatura in caso di vittoria alle prossime elezioni secondo il sottosegretario all’economia con delega ai Giochi Federico Freni, candidato della Lega per la Camera.

“Argomentazioni quelle citate- spiega Freni a PressGiochi -, condivise pienamente sia all’interno del mio partito sia dagli altri partiti della coalizione perché riteniamo che sia fondamentale ridare di nuovo vita ad un settore imprenditoriale che troppo ha dovuto subire negli ultimi anni, sia per prese di posizione errate e ingiustificate da parte di alcuni partiti non appartenenti all’area di centro destra, sia per mancanza di una legiferazione strutturale ed armonica.

Una coalizione, va da sé, secondo il significato letterale del termine, che si basi su un’intesa coesa e condivisa nel programma e nella visione complessiva di lungo periodo. La Lega, con gli altri partiti del centro destra, ha sempre avuto tra le sue priorità quella di tutelare il sistema produttivo del nostro Paese all’interno del quale la filiera del gioco pubblico assume una posizione rilevante sia dal punto di vista degli investimenti sia dal punto di vista degli occupati con il vantaggio di rivestire anche il ruolo di presidio della legalità.

E’ arrivato il momento di un Governo che metta al centro della sua azione politica la salvaguardia del sistema produttivo italiano incentivando gli investimenti e lo sviluppo e che smetta di considerare le imprese solo come soggetti da spremere con nuove o maggiori tasse e sempre più vincoli burocratici”.

 

Leggi l’intervista integrale su PressGiochi MAG. Richiedi una copia QUI

 

PressGiochi