22 Gennaio 2021 - 15:59

Il 2020 per il mondo dei giochi: lo Speciale PressGiochi per ripercorrere i fatti salienti dell’anno che se ne va…

In chiusura di anno vogliamo ricordare i fatti più rilevanti di questo 2020 per il settore dei giochi, l’anno della pandemia che passerà alla storia, indelebilmente, per aver portato alla chiusura per quasi sei mesi di tutte le attività legate al gaming.

Cerchiamo di ripercorrerlo insieme partendo dai fatti più rilevanti per gli operatori e per tutte quelle professionalità che ruotano attorno al mondo del gioco pubblico italiano.

31 Dicembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

In chiusura di anno vogliamo ricordare i fatti più rilevanti di questo 2020 per il settore dei giochi, l’anno della pandemia che passerà alla storia, indelebilmente, per aver portato alla chiusura per quasi sei mesi di tutte le attività legate al gaming.

Cerchiamo di ripercorrerlo insieme partendo dai fatti più rilevanti per gli operatori e per tutte quelle professionalità che ruotano attorno al mondo del gioco pubblico italiano.

 

GENNAIO


Vlt, tessera sanitaria e privacy. Quello che i giocatori devono sapere…

3 gennaio 2020 – I titolari si trovano a fare i conti oltre che con le preoccupazioni per un repentino aumento del preu degli apparecchi e al corrispondente abbassamento del payout, anche con le lamentele dei giocatori che temono venga violata la propria privacy e si sentono controllati dallo Stato anche quando spendono al gioco.

E’ entrato in vigore infatti in questi giorni, lo scorso 1 gennaio, l’obbligo di utilizzare la tessera sanitaria per giocare alle Vlt. Per il momento varrà solo per le videolottery, ma quando verranno introdotte le AWP connesse da remoto l’obbligo si estenderà a tutti gli apparecchi da gioco.

 

Veneto: pubblicato nel BUR decreto sui limiti orari al gioco. Lanzarin: “Definite tre fasce orarie diurne uniformi”

10 gennaio 2020 – Pubblicato nel BUR della Regione Veneto il decreto n. 2006 del 30 dicembre 2019 Adozione provvedimento di cui all’art.8 “Limitazioni all’esercizio del Gioco” della Legge Regionale n.38 del 10 settembre 2019 “Norme sulla prevenzione e cura del disturbo da gioco d’azzardo patologico”. Deliberazione della Giunta Regionale n.120/CR del 5 novembre 2019. Con il presente provvedimento si approvano le disposizioni attuative relative gli orari di “interruzione del gioco” da porre in essere in modo omogeneo ed uniforme su tutto il territorio regionale per la prevenzione ed il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo.

 

Lotteria Italia: nessuno scheletro nell’armadio, ma solo qualche osso preso a calci da Selvaggia Lucarelli!

14 gennaio 2020 – Una su 650mila. Questa la  probabilità teorica che un caso come quello di Ferno – l’uscita di 3 biglietti della Lotteria Italia appartenenti alla stessa decina – possa verificarsi. A dirlo è il matematico torinese Paolo Canova, che con la propria società di comunicazione scientifica Taxi 1729 si è preso la briga di simulare ben 2 miliardi di estrazioni complete della Lotteria (ricordiamo 5 per i premi di 1° categoria, 20 per quelli di 2° e 180 per i premi di 3° da 20mila euro ciascuno). Ebbene, il caso in oggetto si è presentato ben 3016 volte!

 

Elezioni Emilia Romagna e legge sul gioco. Vince Bonaccini

27 gennaio 2020 – E’ testa a testa tra Pd e centrodestra ma la spunta il presidente uscente Bonaccini.

Sono questi i risultati delle elezioni in Emilia Romagna dove il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini si attesta davanti a Lucia Borgonzoni nella corsa per la presidenza dell’Emilia-Romagna.

 

FEBBRAIO


Ice 2020: a Londra la fiera prende il via – videogallery

4 febbariao 2020 – Si apre questa mattina a Londra presso l’Excel Centre, Ice 2020 che riunirà nei prossimi giorni gli operatori del gaming di tutto il mondo. In esposizione, oltre ai grandi big, operatori di settori affini come soluzioni di pagamento, AI, realtà virtuale, blockchain etc…

Tra i più grandi nomi americani che visiteranno la manifestazione, ci saranno anche gli operatori di casinò di Las Vegas. Gli organizzatori di Clarion Gaming e l’Ad Kate Chambers sono desiderosi di mostrare loro un Ice ricca e vibrante che li incoraggerà a sostenere l’edizione americana di Ice in Nord America.

 

L’emergenza Coronavirus scende nel Lazio, cresce la preoccupazione per tutta l’economia anche per quella del gaming

24 febbraio 2020 – Se fino ad oggi ci siamo occupati degli effetti che l’emergenza Coronavirus ha causato all’economia legata al settore del gambling in Oriente, dove i casinò di Macao hanno chiuso i battenti per circa 15 giorni per poi riaprire (alcuni di essi) giovedì scorso, e sulle attività di gioco presenti in Italia gestite dai cinesi che hanno deciso in maniera volontaria di sottoporsi ad un periodo di quarantena dopo il loro rientro dalla Cina, da venerdì scorso la situazione per il nostro Paese è decisamente cambiata.

Oggi, lunedì 24 febbraio, mentre anche nel Lazio numerosi comuni decidono di chiudere le scuole, gli imprenditori iniziano veramente a fare i conti con quelli che saranno i reali effetti di questo virus.

In meno di tre giorni, proprio quando l’allarme era leggermente sceso, l’Italia è divenuta il cuore europeo di un nuovo focolaio di questa epidemia…

 

Corte Ue: legittima l’imposta su scommesse per i Centri Trasmissione Dati stabiliti in Italia

26 febbraio 2020 – Nella giornata di oggi la Corte di Giustizia europea è tornata ad occuparsi del caso Stanleybet ed ha dichiarato che il diritto dell’Unione, e in particolare il principio di libera prestazione dei servizi, di cui all’articolo 56 TFUE, non osta all’applicazione della normativa nazionale sull’imposta unica a tutti gli operatori di scommesse…

 

MARZO


Coronavirus. Chiuse sale giochi, centri scommesse e Bingo in tutta Italia

8 marzo 2020 – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha firmato, nella notte tra sabato e domenica, un decreto che impone da subito e fino al 3 aprile nuove restrizioni al movimento delle persone, a causa dell’emergenza Coronavirus, in Lombardia e in alcune province di Veneto, Emilia Romagna e Piemonte. L’ingresso e l’uscita da questi territori sono consentiti solo per motivi gravi e «comprovati», di lavoro o di famiglia. Garantita la possibilità di rientro al proprio domicilio.
Un nuovo provvedimento del governo estende la zona rossa. Spostamenti bloccati, permessi solo in caso di emergenza. “Sospensione” su tutto il territorio nazionale per cinema, teatri, musei, sale da gioco e Bingo.

 

Il Decreto Cura Italia pubblicato in Gazzetta Ufficiale: rinvio versamenti Preu e proroghe a gare e nuove slot

18 marzo 2020 – In Gazzetta Ufficiale del 17 marzo 2020 è stato pubblicato il decreto legge n. 18 con le prime misure economiche per l’emergenza coronavirus.

Il testo del decreto economico per l’emergenza coronavirus è stato approvato dal Governo il 16 marzo 2020.

 

Emergenza Coronavirus, dopo lo stop alle slot, arriva il blocco anche di Lotto e Superenalotto

22 marzo 2020 – Oltre alle slot machine, silenziose ormai da giorni, da oggi restano spente le macchine del Lotto e del SuperEnalotto. Niente sestina dei desideri o ritardatario da braccare. Né in tabaccheria, né altrove «per il perdurare dello stato di emergenza» – e dunque ufficialmente fino al 3 aprile – si legge nel decreto firmato ieri pomeriggio dal direttore dell’agenzia delle Dogane e Monopoli Marcello Minenna. Quest’ultimo ha deciso la «sospensione con effetto immediato presso le tabaccherie e altri esercizi» per le slot (già spente) e i giochi numerici, quelli della tradizione e dei sogni.

 

Marchio (D. Giustizia demA-Calabria): “La pandemia favorisce gli affari delle cosche, in crescita costante il guadagno sul gioco d’azzardo”

25 marzo 2020 – L’emergenza sanitaria, con tutto ciò che comporta, è il “momento ideale” per gli affari della ‘ndrangheta.

Lo afferma Pietro Marchio, coordinatore del dipartimento giustizia demA-Calabria – il movimento “Democrazia e Autonomia” fondato da Luigi De Magistris – che spiega: “Ogni emergenza nazionale porta con sé disagi e caos a livello politico e sociale. Nei settori del pubblico commercio, emergenze di un certo livello di calamità, come quella che sta attraversando l’Italia nell’ultimo mese per via del Coronavirus, aumentano le possibilità di guadagno per alcune società, in quanto sono costrette a produrre un fatturato tre o quattro volte maggiore rispetto alla norma per fronteggiare la crisi e una tale produzione potrebbe attirare l’interesse della ‘ndrangheta”.

 

APRILE


Eurispes. Giochi ai tempi del Covid-19: lo Stato perde 750 milioni di euro per ogni mese di lockdown

16 APRILE 2020 – Il gioco con vincita in denaro su scala mondiale chiude i battenti per l’emergenza sanitaria legata al Covid-19.
Dalla Nuova Zelanda, alla California passando dalla Cambogia fino alla Svezia, chiudono casinò e punti vendita del gioco del lotto, delle scommesse, le sale Bingo ed in generale si ferma l’offerta di gioco tramite apparecchi in “luoghi fisici” che possono trasformarsi in luoghi di assembramento. In Italia, fa eccezione il “Gratta e Vinci” che può ancora essere acquistato negli esercizi autorizzati mentre Il gioco online continua la sua fase di crescita, pur dovendo rinunciare alle competizioni sportive “reali” anch’esse sospese.

Giochi: il settore scrive la sua ricetta per un’uscita condivisa dal lockdown

21 APRILE 2020 – Ripartire proponendo un protocollo tecnico per la messa in sicurezza dei locali in conformità alle norme igienico sanitarie e di distanziamento sociale necessarie per contrastare la diffusione del Coronavirus che tengano fermi tre punti fondamentali irrinunciabili per l’intera filiera del settore giochi: accesso al credito, preu vigente al 31 dicembre 2019, operatività delle sale in deroga alle limitazioni regionali esistenti per il settore.

Sono questi i punti principali su cui si sta confrontando in queste ore la filiera del gioco pubblico attraverso i propri rappresentanti associativi che per la prima volta vede riunite quasi tutte le parti dell’industria, dai concessionari agli esercenti.

 

MAGGIO


Tassa sul betting: tocca al monco aiutare lo zoppo!

12 maggio 2020 – Stavolta, il problema è più di principio che di sostanza. E’ inammissibile che nel momento in cui degli operatori economici, qualsiasi essi siano, privati per oltre due mesi di gran parte se non addirittura di tutto il proprio turnover, vengano colpiti da una nuova tassa. Ma il fatto ancor più irritante è che ad essere preso di mira, almeno per ora, è soltanto il nostro settore.

Qualcuno si chiedera perché – sempre, almeno, per ora – il governo abbia concentrato le attenzioni sul comparto del betting. A nostro avviso, ci sono un paio di risposte abbastanza certe.

DPCM Riaperture: sale giochi, scommesse e bingo restano sospese fino al 14 giugno

17 maggio 2020 – Le Regioni hanno frenato ieri sera sul Dpcm per le nuove riaperture, dopo l’intesa raggiunta nella tarda serata di venerdì con il governo. I Presidenti delle Regioni si sono riuniti e nella notte hanno incontrato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia. Nella premessa del Dpcm, che deve dare attuazione al Decreto Legge varato ieri dal governo, verrà inserito un richiamo al protocollo unitario delle regioni, che verrà poi allegato al testo del Dpcm nella sua interezza.

Il settore scommesse scende in piazza per la riapertura

21 maggio 2020 – Parte oggi da Roma una delle prime manifestazione che in tutta Italia verranno realizzate nei prossimi giorni dal settore delle scommesse per chiedere al Governo la riapertura delle aziende di gioco e sostegni finanziari per  superare la crisi dovuta alle chiusure causate dal Covid19.

 

 

GIUGNO


Operazione ‘anno zero’: sequestrati beni per 300mila euro a imprenditore legato al settore dei giochi e delle scommesse

3 giugno 2020 – La DIA ha eseguito a Castelvetrano (TP) un decreto di sequestro di beni emesso dalla Sezione Penale e Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, presieduta dal dott. Enzo Agate, su proposta avanzata congiuntamente dal Direttore della DIA, Generale di Divisione Giuseppe Governale, e dal Procuratore della Repubblica di Palermo, nei confronti di un imprenditore 35enne, attivo nel settore dei giochi e delle scommesse, indiziato di appartenere a cosa nostra.

 

Settore gioco legale: le associazioni di categoria, le rappresentanze sindacali e i principali concessionari uniti per chiedere la riapertura di tutto il comparto, assicurando totale sicurezza

5 giugno 2020 – Le principali Associazioni di categoria (CONFESERCENTI e CONFINDUSTRIA Servizi Innovativi e Tecnologici), in accordo con le rappresentanze sindacali FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL, UILTuCS, congiuntamente alle società Concessionarie di Stato (Sisal Entertainment S.p.A., Gamenet S.p.A., Lottomatica Videolot Rete S.p.A., Lottomatica Scommesse S.r.L., Admiral Gaming Network S.r.l., HBG Connex S.p.A., Codere Network S.p.A., Cirsa Italia S.p.A., Snaitech S.p.A., NTS Network S.p.A.), richiedono che il Governo valuti attentamente le ricadute occupazionali e sociali della sospensione delle attività esercitate nelle sale di gioco specializzate…

 

15 Minuti con PressGiochi. Banche e gioco pubblico, rispondono il dr. Scardovi e l’avv. Dagnino

19 giugno 2020 – Questa è la settimana nella quale le attività di gioco stanno riprendendo progressivamente ad operare in quasi tutta Italia e per questo abbiamo deciso di dedicare questo appuntamento con 15 Minuti con PressGiochi ad un tema più che mai attuale che con l’emergenza Covid19 ha rifatto sentire tutta la sua importanza alle aziende del gaming.

Parliamo del tema dei rapporti tra operatori di giochi e istituti bancari.

 

 

LUGLIO


Elenco operatori. Tar Lazio: illegittimo cancellare iscrizione per mancanza della quietanza di pagamento

2 LUGLIO 2020 – Il Tar del Lazio è intervenuto oggi per annullare le cancellazioni dall’elenco degli operatori del gioco disposte da ADM a coloro che rinnovando l’iscrizione hanno autocertificato la quietanza del pagamento quando ancora la ricevuta non era stata generata dal Sistema.

Accogliendo il ricorso della Al.Ca.M. S.r.l.s, difesa dagli avv. Generoso Bloise e Patrizia Lo Polito, il Tribunale amministrativo Regionale ha evidenziato che “l’Amministrazione, in seguito ai controlli effettuati, ha disposto in modo illegittimo la cancellazione dell’iscrizione sulla base dell’erronea assenza in radice del possesso della quietanza  non previsto per il buon esito del procedimento di rinnovo”.

 

 

Relazione DIA: la criminalità si è dotata di “strutture parallele” per esercitare l’offerta illegale di giochi e scommesse

17 LUGLIO 2020 – I risultati di diverse indagini svolte sul settore attestano come la criminalità organizzata si sia dotata di “strutture parallele” con le quali esercita l’offerta illegale di giochi e scommesse, sia attraverso centri scommesse occultati da meri centri di trasmissione dati, sia mediante siti per il gioco e le scommesse on line, i cui server sono spesso posti in Paesi off-shore o a fiscalità privilegiata, che il più delle volte non offrono forme di collaborazione giudiziaria o di polizia.

 

Piemonte: la Lega presenta nuova pdl sul gioco d’azzardo

23 LUGLIO 2020 – Una nuova proposta di legge in tema di gioco legale è stata presentata oggi in una seduta congiunta di Commissioni Legalità, terza e quarta: si tratta della Pdl 99, i cui firmatari sono tutti della Lega e che riscrive l’attuale normativa (9/2016), con l’intento di sostituirla in toto, abrogandola. La riunione si è svolta alla presenza dell’assessore alle Attività produttive.

 

 

AGOSTO


Trento: bocciata la proposta di prorogare di due anni l’obbligo di rimozione delle slot machine

3 agosto 2020 – Alle 12.30 di ieri, domenica 2 agosto, il Consiglio provinciale – dopo ben 4.756 votazioni – ha approvato l’assestamento del bilancio preventivo Pat 2020, con 20 sì e le 2 astensioni degli unici consiglieri di minoranza rimasti nell’emiciclo.

All’articolo 16 (su 44) è giunto il voto sul delicato emendamento aggiuntivo (presentato da un consigliere di maggioranza), che avrebbe spostato di 2 anni l’obbligo di rimozione delle “apparecchiature da gioco” non sufficientemente distanti dai cosiddetti luoghi sensibili (norma introdotta cinque anni fa con la l.p. 13/2015). Come preannunciato, la linea del governo provinciale è stata quella di affidarsi al voto di coscienza dei consiglieri, in modalità segreta. Questo l’esito: 7 sì, 14 no, emendamento respinto.

 

Decreto Agosto: ecco la bozza con le modifiche alle norme sulle ticket redemption

5 agosto 2020 – E’ di 91 articoli la bozza del decreto di agosto che PressGiochi ha potuto visionare in anteprima e proporre ai propri lettori.

Il governo dovrebbe varare il dl entro la settimana. Ora il testo dovrebbe andare al vaglio del preconsiglio. Nel lungo elenco di misure anche le norme per una revisione delle regole sugli apparecchi da gioco senza vincita in denaro e sull’oscuramento dei siti di gioco online.

 

Il Consiglio di Stato contraddice se stesso: l’intesa Stato Regioni sui giochi, senza attuazione ministeriale, non vale

27 agosto 2020 – A poco più di una settimana di distanza il Consiglio di Stato capovolge completamente quanto affermato in merito all’imposizione dei limiti orari alle attività da gioco previsto dall’Intesa siglata nel 2017 in Conferenza Unificata Stato regioni.

E’ di queste ore una sentenza nella quale Palazzo Spada accogliendo le ragioni del Comune di Guidonia Montecelio ribalta la decisione del Tar del Lazio sull’imposizione dei limiti orari applicati dal comune a sale giochi e vlt.

 

SETTEMBRE


Tassa dei 500 mln. Prof. Tedeschini: “In caso di pronuncia favorevole da parte della CJUE, lo Stato dovrà restituire il denaro versato”

1 settembre 2020 -“La violazione del principio di legittimo affidamento, del diritto europeo, da parte dello Stato ha visto i concessionari che hanno partecipato alle gare per la concessione della gestione degli apparecchi da gioco vedersi applicare una tassa di 500 mln sui compensi maturati nel 2014.

Una misura che non è ispirata da motivi imperativi di interesse generale ma è una mera esigenza di cassa. Ma non si possono usare i concessionari come dei bancomat”.

Ad affermarlo è il prof. Federico Tedeschini, avvocato di alcuni concessionari di apparecchi

Eurispes e ADM firmano Convenzione per la prevenzione e la repressione del gioco illegale

2 settembre 2020 – È stata siglata questa mattina dal Direttore Generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Marcello Minenna e dal Presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, una Convenzione per la prevenzione e la repressione del gioco illegale.

Libro Blu ADM. Minenna: “Nei giochi, fondamentale il contrasto dell’illegalità”

11 settembre 2020 – Alla presentazione del Libro Blu dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli è intervenuto il Direttore Marcello Minenna, che ha spiegato: “Il contrasto dell’illegalità nei giochi dove si annida la criminalità è fondamentale. L’Agenzia con la sua intelligence è sempre attiva su accise Dogane e Monopoli. L’alta specializzazione dei nostri dipendenti li vede attivi su molti fronti a tutela della salute dei consumatori con i nostri laboratori.

 

 

Election Day: tutti promossi o tutti rimandati?

22 settembre 2020 – In questa tornata votaiola  tutti i partiti – eccezion fatta per Italia Viva del “buon” Matteo Renzi, e per Forza Italia di “Lazzaro” Berlusconi, che hanno beccato sonore bocciature – hanno almeno un motivo per rallegrarsi (o meglio, per non buttarsi al fiume), che magari è soltanto il poter dire “poteva andare peggio”. Ma a nessuno, di certo, spetta la palma del “nuovo che avanza” sullo scenario nazionale.

 

 

OTTOBRE


Enada 2020. Cosa serve al settore dei giochi? Distante a PressGiochi: “Stabilità, anche fiscale e un testo unico che risolva i problemi con gli enti locali”

1 ottobre 2020 – “Essere qui oggi è importante come segnale di ripresa delle attività. Devo fare un ringraziamento alle aziende che sono presenti”. Lo ha dichiarato a PressGiochi Domenico Distante, Presidente di Sapar in occasione della manifestazione Enada che si sta tenendo in questi giorni a Rimini, alla sua 32ima edizione.

Nadef 2020: quest’anno, tra le contrazioni più significative, le entrate dai giochi

5 ottobre 2020 – Nel 2020 le imposte indirette scenderanno dell’11,5 per cento. Tra le contrazioni più significative si evidenziano quelle registrate dall’IVA sugli scambi interni, per effetto del calo dei consumi; dalle entrate da giochi per effetto della sospensione delle attività durante il periodo di lockdown; e dall’imposta di registro a causa dei cali osservati nelle compravendite immobiliari.

 

Bingo: il Tar Lazio concede sospensiva del pagamento dei canoni di concessione

8 ottobre 2020 – Con ordinanza di oggi, il Tar Lazio ha concesso la misura sospensiva nel ricorso promosso dagli operatori associati ad Ascob contro il pagamento dei canoni mensili relativi alla proroga tecnica della concessione.

Nella bozza del nuovo DPCM sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò

24 ottobre 2020 – Il governo è al lavoro per elaborare misure ancora più restrittive. Nell’ultima bozza di decreto, secondo quanto riferito dalle indiscrezioni, si interviene per limitare spostamenti e frequentazioni dei servizi di ristorazione: le nuove misure entreranno in vigore dal 25 ottobre, ovvero da domani, ma non è individuato il lasso di tempo per il quale le misure saranno valide. Nella bozza, infatti, è indicato il mese di “novembre” ma non è segnato il giorno. Il possibile stop a ristoranti e bar dopo le 18 decorrerà, invece, da lunedì 26 ottobre. Il testo però non è definitivo e potrebbero ancora esserci modifiche sostanziali.

 

NOVEMBRE


Riforma dei giochi: la proposta ADM, oltre l’Intesa tra rafforzamenti e inasprimenti, e l’incognita dei bar

2 novembre 2020 – Partendo proprio dall’inizio, vengono indicati 36 mesi di tempo, nel rispetto di tutti i principi del mondo (ci mancherebbe altro!), per emanare uno o più decreti legislativi per la riforma del settore, ma con la curiosa postilla di osservare scrupolosamente il vincolo di irretroattività delle norme tributarie di sfavore, in modo da assicurare…

 

Marini (Ceo Admiral GN) a PressGiochi: “Nessun contagio mai registrato nelle nostre sale. Serve un approccio diverso al tema del gioco”

5 novembre 2020 – Il primo lockdown è costato al “settore dei giochi  circa il 40% di riduzione su base annua, ma per il solo segmento degli apparecchi da intrattenimento il calo della raccolta si attesterà sul 50% rispetto al 2019”.

Ma a questi dati andranno ad aggiungersi le perdite conseguenti alla nuova fase di chiusure che il gioco pubblico sta vivendo in queste settimane.

A parlarne con PressGiochi è Matteo Marini, Ceo di ADMIRAL Gaming Network in una intervista esclusiva rilasciata per PressGiochi Magazine.

 

Bizzarri (Ufficio Bingo ADM): “Tra le modifiche per il Bingo, Adm pensa alle cartelle telematiche”

6 novembre 2020 – “L’idea sulla quale sollecitiamo le vostre valutazioni parte dal concetto che ho maturato come sollecitazione dai confronti venuti da una parte di voi parte dalla convinzione di un gioco che vive da qualche anno una stasi visto che l’ultima modifica al regolamento del Bingo risale al 2012.

Tuttavia, – ha affermato il dott. Andrea Bizzarri presentando insieme al Direttore generale Marcello Minenna il tema dell’open hearing tenuto oggi per le modifiche al regolamento del Bingo

Università Roma Tre. Sale gioco: per adolescenti e genitori sono luoghi di aggregazione e condivisione

13 novembre 2020 – È questa la percezione omogenea che hanno delle sale gioco sia gli adolescenti che i genitori: lo rivela la fase due della ricerca condotta dal Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università degli Studi Roma Tre dedicata al gioco di abilità, con particolare riferimento a quelli con ticket redemption, e alla tendenza ad assimilarlo a quelli di azzardo.

Legge di Bilancio 2021. Maggi (SGI) al Parlamento: “Riforma del settore. E’ arrivato il momento di dare alle aziende maggiore stabilità”

21 novembre 2020 – “Anche il gioco legale ha subito gli effetti del Covid, è stato uno dei primi settori ad essere chiuso e uno tra gli ultimi ad esser ripreso. Nonostante l’adozione sin da subito di protocolli di sicurezza sviluppato da professionisti per tutelare dipendenti, fornitori e giocatori. Le ulteriori chiusure del settore ad ottobre, ha portato alla chiusura di tutto il gioco fisico, dal Bingo a tutti gli apparecchi, dalle sale scommesse ai corner che oggi sono fermi. Queste chiusure causano problemi di liquidità alle aziende con impossibilità di accedere al credito in questa fase iniziale. Tutte le aziende hanno persone in cassa integrazione e amministrazioni in smart working”. Così Giovanni Emilio Maggi, di Sistema Gioco Italia…

 

DICEMBRE


Lazio e legge sul gioco d’azzardo: si rischiano danni peggiori di quelli del Piemonte

4 dicembre 2020 – La legge regionale del Lazio per il contrasto al gioco d’azzardo patologico è stata modificata ad inizio anno con un emendamento che di fatto rende retroattive le distanze dai luoghi sensibili. La norma oggi dà un termine di 18 mesi (giugno 2021) per la rimozione delle slot dagli esercizi commerciali e di 4/5 anni per le sale poste ad un raggio di meno di 500 metri dai luoghi sensibili. …

Gamenet Group acquista Lottomatica Scommesse e Videolot Rete

7 dicembre 2020 – Gamenet Group acquisirà – da Igt – il 100% di Lottomatica Scommesse e di Lottomatica Videolot Rete, tra gli operatori leader nel mercato italiano dei giochi online, delle scommesse sportive e delle gaming machines. L’acquisizione si perfezionerà nella prima metà del 2021, dopo le autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dell’Antitrust.

 

Dopo la pandemia, come sarà il 2021 per i giochi?

18 dicembre 2020 – Lo scopriamo in questo speciale di 15 Minuti con PressGiochi insieme al dott. Armando Iaccarino presidente del Centro Studi Astro e all’avvocato Stefano Sbordoni Segretario generale Utis.

 

Minenna (ADM) al Parlamento: “Sui giochi previsioni di gettito irrealistiche da rivedere al ribasso”

23 dicembre 2020 – L’emergenza epidemiologica da COVID-19 e il blocco totale della raccolta del gioco pubblico che essa ha comportato nel periodo decorrente da marzo e fino alla fine di giugno ha profondamente…

 

La legge di Bilancio approda in Senato: il commento del Servizio Studi in merito alle disposizioni sui giochi

29 dicembre 2020 – Dopo l’ok della camera dei deputati la legge di Bilancio 2021 approda oggi al Senato accompagnata dai commenti e approfondimenti del servizio Studi. Relativamente ai commi 1130-1133 recanti Disposizioni in…

 

 

 

PressGiochi

 

 

Fonte immagine: 2020 is written with 3D colorful numbers standing on a white surface - 3D rendering illustration