27 Settembre 2020 - 08:09

ICE VOX 2017. Wade (Rank Group): “Nel vasto programma di apprendimento discuteremo anche della lotta al crimine informatico”

Richard Wade, uno dei leader del settore che appaiono nel programma di apprendimento ICE VOX nel mese di febbraio, ha riconosciuto che la sfida per l’industria del gioco è mantenersi

14 Dicembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Richard Wade, uno dei leader del settore che appaiono nel programma di apprendimento ICE VOX nel mese di febbraio, ha riconosciuto che la sfida per l’industria del gioco è mantenersi un passo avanti rispetto ai criminali informatici.

Il direttore del “Compliance and Responsible Gambling” del Rank Group, che è uno delle posizioni di spicco del “Cybercrime Security and Regulatory Compliance in Gaming stream” crede che l’industria deve introdurre caratteristiche più innovative e creative di sicurezza prima che i clienti entrino in un sito di gioco e mettano a rischio i loro servizi bancai. Wade ha spiegato: “Contro i criminali informatici bisogna trovare soluzioni sempre più ingegnose come il riconoscimento dell’ID dei clienti tramite impronta digitale o foto facciali”.

“Sia l’apprendimento che l’esibizione saranno presentate ad ICE- ha continuato Wade- anche per quanto riguarda il dibattito sul Cybercrimine accolgo con favore le innovazioni di ICE VOX”.

Gli “stream” di ICE VOX per il 2017 includono: The International Casino Conference; World Regulatory Briefing; Cross-Platform & Multi-Channel Gaming; Modernising Lotteries; Data Science & Personalisation; BetMarkets; Cybercrime Security and Regulatory Compliance in Gaming, and Game Design and Development.

PressGiochi