26 Settembre 2020 - 19:41

Grottaferrata. Comune unito per limitare il gioco in città

Si è svolta nel pomeriggio di ieri, presso l’aula consiliare del Comune di Grottaferrata, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Uniti contro il gioco d’azzardo patologico”, l’iniziativa, promossa dall’associazione

18 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta nel pomeriggio di ieri, presso l’aula consiliare del Comune di Grottaferrata, la conferenza stampa di presentazione del progetto “Uniti contro il gioco d’azzardo patologico”, l’iniziativa, promossa dall’associazione “Slotmob” ha visto l’adesione del Comune di Grottaferrata.

“Vorrei ringraziare – ha dichiarato Riccardo Tocci, capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale – innanzitutto i capigruppo consiliari di opposizione che hanno dimostrato una enorme maturità politica in questa situazione, votando all’unanimità un progetto che farà del bene a Grottaferrata, un progetto che vogliamo portare avanti con impegno e faremo tutto quanto possibile la legge ci consente per limitare il gioco d’azzardo nella nostra città. Distanze minime dalle scuole, sgravi fiscali per gli esercizi che decidono di rinunciare alle slot machine al loro interno e appunto tutto quello che avremo la possibilità di fare”.

Gli fa eco Antonella Rotondi, capogruppo del PD: “La minoranza non vuole fare opposizione in assoluto, quando c’è da decidere qualcosa di davvero utile e positivo per la cittadinanza la nostra azione, come politici e amministratori, deve e vuole, essere migliorativa della vita della città”. Sullo stesso piano tutti gli altri intervenuti, una generale e sicuramente sentita “trait d’union” come l’ha definita Simone Coccia nel suo intervento, dichiarandosi “molto felice di questa unità amministrativa tra maggioranza e opposizione”.

A conclusione della conferenza stampa a prendere la parola è stato Gabriele Mandolesi, rappresentante di “SlotMob”: “Negli ultimi anni il gioco d’azzardo non può più essere definito un “gioco” ma appunto solo un azzardo ed è diventato qualcosa di molto pericoloso. Stiamo cercando in tutti i modi di far ragionare il governo sul nuovo decreto per la regolamentazione perché così com’è sarà sicuramente un disastro. Realtà come Grottaferrata, sensibili alla problematica sono sicuramente un bel segnale”.

PressGiochi