19 Settembre 2020 - 11:45

Grottaferrata. Al via distanziometri e limiti orari per le sale giochi

Il Consiglio comunale di Grottaferrata, ha approvato all’unanimità l’odg per l’istituzione di un Regolamento inerenti le “Sale da gioco e giochi leciti”. Il Regolamento sulle sale da gioco fa seguito

24 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio comunale di Grottaferrata, ha approvato all’unanimità l’odg per l’istituzione di un Regolamento inerenti le “Sale da gioco e giochi leciti”. Il Regolamento sulle sale da gioco fa seguito all’adesione del Comune al Movimento “Slot Mob” degli scorsi mesi ed alle iniziative intraprese per promuovere il buon gioco e sensibilizzare la popolazione sui danni derivati dalla ludopatia.

 

Come esternato in Aula dal Consigliere Riccardo Tocci, la normativa, approvata all’unanimità dal Consiglio comunale, regolamenta e disciplina l’apertura e la gestione delle attività dedite al gioco d’azzardo, indicando fra l’altro le distanze minime dai luoghi definiti “sensibili” e i limiti degli orari di apertura. Pur se le stesse non siano indicate nella normativa regionale vigente, è dunque iniziativa diretta del Consiglio comunale di Grottaferrata imporre tali termini, nella tutela e nella salvaguardia della salute dei cittadini, in particolare di quelle fasce d’età e quelle categorie considerate in tal senso deboli.

 

Il Regolamento prevede norme differenziate fra le sale da gioco tipiche e quelle attività che ospitano giochi d’azzardo (bar, locali di ristorazione, ecc.). Saranno d’ora in poi autorizzate dal Comune le attività dedite al gioco d’azzardo che siano ad almeno 300 metri dagli edifici scolastici, da luoghi di culto, centri sportivi e altri luoghi d’aggregazione giovanile, strutture sociosanitarie e centri sociali per gli anziani. Gli orari d’apertura delle sale da gioco saranno disciplinate a mezzo di apposita Ordinanza del Sindaco, impedendo la fruizione in quelle fasce orarie “a rischio” per le categorie giovanili, ad esempio l’uscita dalle scuole.

Tali disposizioni valgono anche per esercenti ed altri gestori che possiedono slot machine o altri giochi d’azzardo. I relativi procedimenti amministrativi saranno gestiti dallo Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP).

 

PressGiochi