19 Ottobre 2020 - 23:00

Gran Bretagna: ad agosto scommesse in calo del 2%; GGY a -12%

Il mercato online si è leggermente contratto, con il numero di scommesse in calo del 2%, di cui le scommesse sugli eventi reali sono diminuite del 12% e il numero

14 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il mercato online si è leggermente contratto, con il numero di scommesse in calo del 2%, di cui le scommesse sugli eventi reali sono diminuite del 12% e il numero di clienti attivi è diminuito del 7%.

Il rendimento lordo del gioco d’azzardo (GGY) è diminuito del 12%.

Sono questi i dati pubblicati oggi dalla Gambling Commission in merito alla rilevazione relativa al mese di agosto nella quale evidenzia come il periodo di emergenza dovuto al Covid-19 ha influenzato il comportamento di gioco in Gran Bretagna.

Queste cifre possono essere attribuibili al blocco delle competizioni di calcio della Premier League inglese, alle vacanze estive e all’allentamento delle restrizioni che hanno consentito opzioni di spesa più discrezionali.
Il numero di sessioni di slot online che durano più di un’ora è diminuito del 7% mentre la durata media della sessione è rimasta stabile a 21 minuti.
Il numero di interazioni con i clienti intraprese è aumentato dell’11%; il 4% di quelle interazioni segnalate sono stati contatti diretti da parte del personale (in calo dal 5% rispetto a luglio).
Per quanto riguarda le scommesse high street il GGY è rimasto stabile, mentre le scommesse totali e gli spin sono diminuiti del 2% da luglio.

I comportamenti di gioco d’azzardo continuano ad evolversi man mano che il paese risponde alle sfide poste dal Covid-19, ma si sottolinea ulteriormente l’importanza della guida aggiornata della Commissione agli operatori.

Ciò include la guida agli operatori online sulla necessità di migliori controlli sull’accessibilità economica, la prevenzione dei depositi e le restrizioni sulle offerte di bonus. Questo è stato rafforzato nei locali terrestri s giugno, quando è stato consentito loro di riaprire.

 

PressGiochi