15 Agosto 2020 - 02:20

Gran Bretagna. A Bradford si vota per lo stop alle Fobts

I laburisti sarebbero pronti a presentare una mozione per chiedere al Governo di ridurre a 2 £ le puntate sulle Fobts o addirittura di vietare gli apparecchi. Quelle che vengono

12 Ottobre 2017

Print Friendly, PDF & Email

I laburisti sarebbero pronti a presentare una mozione per chiedere al Governo di ridurre a 2 £ le puntate sulle Fobts o addirittura di vietare gli apparecchi. Quelle che vengono ormai comunemente chiamate “crack cocaine di gioco”, i terminali per le scommesse inglesi sono nel mirino dei gruppi contro il gioco. Il Governo avrebbe dovuto apportare una revisione sulle fobts questa estate ed ora è attesa per ottobre.

 

Nel frattempo, il firmatario della mozione, Richard Dunbar, che presenterà la richiesta la prossima settimana presso il  Bradford Full Council, ha dichiarato che è importante per il Consiglio avere più poteri di regolamentazione contro queste pericolose macchine perché è ora che il governo prenda sul serio la questione.

 

L’on. Philip Davies, di Shipley, ha ribadito che non ci sono prove che garantiscano che abbassando il valore della puntata si risolverebbero i problemi legati al gioco. “I divieti non funzionano mai, anzi dovremmo trattare ogni persona che soffre di dipendenza da gioco. E’ inutile ridurre le puntate solo nei negozi di scommesse quando poi su internet puoi giocare con quote  e premi illimitati”.

 

Ad intervenire anche l’associazione dei bookmakers britannici ABB che ha dichiarato: “Se il governo capitolerà alle richieste di divieti o restrizioni severe, oltre la metà di tutti i negozi e i posti di lavoro a Bradford saranno distrutti, tuttavia la gente continuerà a scommettere su altre forme di gioco che contribuiscono poco o niente all’economia di Bradford in termini di posti di lavoro e tassi d’affari “.

 

PressGiochi