06 Agosto 2020 - 09:58

Gradinetti (Serd Salerno): “Contro il Gap vanno coinvolti tutti i soggetti interessati”

Salerno – “I servizi delle dipendenze della Regione Campania con la recente legislazione hanno la possibilità di intervenire sulla prevenzione, oltre che sulla cura delle dipendenze cosiddette comportamentali. E tra

11 Giugno 2019

Print Friendly, PDF & Email

Salerno – “I servizi delle dipendenze della Regione Campania con la recente legislazione hanno la possibilità di intervenire sulla prevenzione, oltre che sulla cura delle dipendenze cosiddette comportamentali. E tra queste ricade naturalmente anche la dipendenza da gioco”.

Lo ha detto Antonietta Gradinetti, direttore del SERD di Salerno 66 intervenendo al convegno “In nome della legalità” organizzato da Codere Italia nel capoluogo campano.

“In questa azione vanno coinvolti tutti i soggetti interessati. Quindi anche soprattutto gli operatori di gioco. Coloro che stanno a contatto con il giocatore ai quali dobbiamo insegnare a riconoscere tempestivamente i segnali che lasciano intravedere un comportamento a rischio nel giocatore”.

 

PressGiochi

 

Nappa (Filcam Cgil): “Bollare il gioco d’azzardo come immorale annulla le differenze tra gioco legale e gioco illegale”

Gradinetti (Serd Salerno): “Contro il Gap vanno coinvolti tutti i soggetti interessati”

Salerno. Il Senatore Pedrizzi: “Sui giochi, la politica sta confondendo le regole fino ad oggi stabilite”

Zega (Aff. Ist. Codere): “Le restrizioni al gioco favoriscono illegale e online; in Campania a rischio 15mila addetti”

Turi (Ctb Consulting): “Distanziometro relega le attività del gioco in luoghi disabitati”

Gioco legale a Salerno. Turi (CTB Consulting): “L’introduzione del distanziometro comporterà l’espulzione dell’offerta regolata”