24 Settembre 2020 - 22:21

Gonzaga e Borgo Virgilio insieme per “Diamo un calcio alle slot”. Il sindaco Beduschi “Tra i primi a sollecitare la società civile”

Questo fine settimana il campo sportivo di Gonzaga ospita “Diamo un calcio alle slot”, una 24 ore di calcio realizzata nell’ambito del progetto “Quando il gioco non è più un

01 Giugno 2016

Print Friendly, PDF & Email

Questo fine settimana il campo sportivo di Gonzaga ospita “Diamo un calcio alle slot”, una 24 ore di calcio realizzata nell’ambito del progetto “Quando il gioco non è più un gioco” per il contrasto alle ludopatie. Un evento nato su iniziativa dell’AC Calcio Gonzaga e con il supporto delle amministrazioni comunali di Gonzaga e Borgo Virgilio: atleti e atlete di ogni età e amministratori si sfideranno sul terreno di gioco per testimoniare il valore della competizione sana e salutare.

“Il Comune di Borgo Virgilio è stato tra i primi a sollecitare una risposta della società civile sul problema delle ludopatie-  spiega Alessandro Beduschi, sindaco di Borgo Virgilio- abbiamo chiesto agli esercenti di collaborare per segnalare e dissuadere soggetti fragili dalla pratica del gioco, abbiamo inoltre approvato un regolamento che esclude i soggetti ludopatici, scovati dalla polizia locali a giocare, dai contributi sociali”.

“Su sollecitazioni delle Acli di Gonzaga e Bondeno, il Comune di Gonzaga si è mosso sin dalla fine del 2013 nel contrasto alla ludopatia, prevedendo da subito l’esonero della Cosap per gli esercizi che avessero rimosso o fossero privi delle slot machine” conclude il sindaco di Gonzaga Claudio Terzi.

PressGiochi