22 agosto 2019
ore 18:18
Home Estero Gioco online. La Francia invia a Bruxelles le nuove regole tecniche per gli operatori

Gioco online. La Francia invia a Bruxelles le nuove regole tecniche per gli operatori

La Francia ha notificato a Bruxelles l’ordinanza con la quale interviene sulle regole relative ai servizi della società dell'informazione che incombono sugli operatori di scommesse sportive e giochi d’azzardo che offrono servizi online. Le regole tecniche contenute nel progetto di ordine sono di due tipi. In primo luogo, mirano a regolamentare le comunicazioni commerciali degli operatori e le loro politiche promozionali. In secondo luogo, designano tutti gli obblighi imposti agli operatori per quanto riguarda la produzione di documenti e mettendo a disposizione dati per le autorità pubbliche. Le nuove regole mirano ad impedire il gioco d'azzardo eccessivo o patologico e proteggono i minori; garantiscono ...
SHARE
Gioco online. La Francia invia a Bruxelles le nuove regole tecniche per gli operatori

La Francia ha notificato a Bruxelles l’ordinanza con la quale interviene sulle regole relative ai servizi della società dell’informazione che incombono sugli operatori di scommesse sportive e giochi d’azzardo che offrono servizi online.

Le regole tecniche contenute nel progetto di ordine sono di due tipi. In primo luogo, mirano a regolamentare le comunicazioni commerciali degli operatori e le loro politiche promozionali.
In secondo luogo, designano tutti gli obblighi imposti agli operatori per quanto riguarda la produzione di documenti e mettendo a disposizione dati per le autorità pubbliche.

 

Le nuove regole mirano ad impedire il gioco d’azzardo eccessivo o patologico e proteggono i minori; garantiscono l’integrità, l’affidabilità e la trasparenza delle operazioni di gioco; infine, impediscono attività fraudolente o criminali, nonché il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Al fine di raggiungere i tre obiettivi sopra indicati, le regole tecniche incluse in questo progetto di ordinanza consentono di limitare e controllare la fornitura e il consumo di giochi e di controllarne il loro sfruttamento.

La Commissione europea dovrà esprimersi sull’ordinanza entro il prossimo 16 settembre.

 

PressGiochi

 

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN