19 Gennaio 2021 - 19:18

Gioco d’azzardo patologico, creato ad Agrigento un gruppo di prevenzione

Ad Agrigento è stato costituito il coordinamento provinciale permanente per il gioco d’azzardo patologico. Ad approvare la nomina dei componenti è stato, negli ultimi giorni, il commissario straordinario dell’Asp Mario

27 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Ad Agrigento è stato costituito il coordinamento provinciale permanente per il gioco d’azzardo patologico. Ad approvare la nomina dei componenti è stato, negli ultimi giorni, il commissario straordinario dell’Asp Mario Zappia.

Diciotto le persone che sono state nominate e dunque fanno parte del coordinamento provinciale permanente. Si tratta di Rosetta Vaccaro, direttore dell’unità operativa complessa Servizio coordinamento Dp; Giovanni Marrella, dirigente medico del Sert di Agrigento; Paolo Antonio Falco, dirigente medico del Sert di Ribera; Guglielmo Liuzza, dirigente psicologo – Sert di Agrigento; Sabina Di Bartolo, assistente sociale – Sert di Agrigento; Stefania Ierna, rappresentante dell’ufficio Educazione alla Salute dell’Asp di Agrigento; Patrizia Carmela Volpe, rappresentante dell’ufficio Educazione alla Salute sempre dell’azienda sanitaria provinciale; Angelo Pisano, rappresentante Federconsumatori Agrigento; Andrea Carnabuci, rappresentante Federconsumatori; Pasqua Cufalo, rappresentante della Prefettura; Daniela Bonelli, rappresentante del Comune di Licata; Santina Cortese, rappresentante del Comune di Sciacca; Maria Cristina Battiato, rappresentante della Prefettura; Mariella Militello, rappresentante Caritas diocesana; Giuseppe Sicorello, rappresentante Caritas diocesana; Rosa Maria Miraglia, rappresentante Uepe di Agrigento; Ilenia Capodici, rappresentante rete civica della salute e Alfonso Varchetta, rappresentante del comando provinciale della Guardia di finanza di Agrigento.

PressGiochi