15 Agosto 2020 - 02:19

Gioco d’azzardo: Basso, proteggere i minori dai rischi di dipendenza

“Bisogna che tutti prendano atto che il fenomeno delle slot machine e del gioco d’azzardo in Italia ha sconfinato oltre ogni limite, causando danni non solo sociali ed economici ma

06 Ottobre 2015

Print Friendly, PDF & Email

“Bisogna che tutti prendano atto che il fenomeno delle slot machine e del gioco d’azzardo in Italia ha sconfinato oltre ogni limite, causando danni non solo sociali ed economici ma anche culturali come dimostra la vicenda delle ticket redemption che coinvolge anche bambini di 5 anni. Grazie a trasmissioni come ‘Le Iene’ e al lavoro di Nadia Toffa viene garantita una corretta e costante informazione sul tema del gioco d’azzardo che è diventata una vera piaga sociale”.

Lo ha detto Lorenzo Basso, deputato del Pd componente della commissione Attività produttive e coordinatore dell’intergruppo parlamentare sui temi dell’azzardo.

“Sul tema delle slot machine per minori – prosegue Basso – avevo presentato una interrogazione a febbraio dell’anno scorso. Adesso sono ancora più urgenti interventi per vietare ai minori quelle forme di gioco che, imitando nelle loro caratteristiche essenziali i giochi d’azzardo per adulti, abbiano come effetto la fidelizzazione con caratteristiche di compulsività e dipendenza. Il Governo adotti dunque misure a protezione dei minori esposti ai rischi del gioco d’azzardo e delle sue derive patologiche. Chiediamo anche l’immediata calendarizzazione della proposta di legge sul divieto totale della pubblicità, così come accade per il fumo, a mia prima firma e sottoscritta da centinaia di parlamentari”.