12 Agosto 2020 - 13:31

Giochi online e illegalità. Capolupo (GdF): “Realizzati nel 2015, 5.700 interventi, ma si può fare di più”

“Sono ben 5.700 gli interventi condotti dalla Guardia di finanza nel 2015 relativamente al contrasto del gioco d’azzardo illegale. Nel corso dell’anno abbiamo condotto 20mila indagini in materia di reati

11 Maggio 2016

Print Friendly, PDF & Email

“Sono ben 5.700 gli interventi condotti dalla Guardia di finanza nel 2015 relativamente al contrasto del gioco d’azzardo illegale. Nel corso dell’anno abbiamo condotto 20mila indagini in materia di reati tributari compresi quelli relativi ai giochi e alle scommesse illegali”.

Lo fa sapere il comandante generale della GdF Saverio Capolupo nel corso dell’audizione tenuta in Commissione Anagrafe tributaria.

“A fronte di questi controlli, sono stati individuati circa 14mila soggetti responsabili di reati fiscali e sono stati effettuati sequestri per oltre 1,4 miliardi di euro in totale. Per quanto riguarda i giochi sicuramente si può fare di più. I maggiori problemi sono legati al settore online ed informatico per questo vogliamo implementare la presenza di esperti informatici responsabili al controllo del settore  da dislocare in ogni regione italiana. Questa – ha spiegato Capolupo – è una questione che ha molte implicazioni giuridiche di non facile interpretazione. I siti oscurati fino ad oggi sono solo una goccia nell’oceano. La struttura dedicata che si occupa di frodi via Internet esiste, ma bisogna specializzarsi ulteriormente su questo tema”.

PressGiochi