24 Settembre 2020 - 15:30

Giochi d’azzardo. Dalla Commissione europea lo stop alla nuova legge della Romania

Con un parere circostanziato presentato in questi giorni, la Commissione europea ha fermato l’approvazione della legge romena per l’organizzazione e il funzionamento dei giochi d’azzardo. Nel contenuto del progetto si

10 Luglio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Con un parere circostanziato presentato in questi giorni, la Commissione europea ha fermato l’approvazione della legge romena per l’organizzazione e il funzionamento dei giochi d’azzardo.
Nel contenuto del progetto si disciplinano le nuove condizioni in materia di concessione in licenza e autorizzazione dei giochi d’azzardo tradizionali e a distanza, nonché altri aspetti relativi ai servizi connessi ai giochi d’azzardo, istituiti mediante le modifiche proposte nel decreto d’urgenza 77/2009 relativo all’organizzazione e al funzionamento dei giochi d’azzardo.
Parimenti, sono state proposte modifiche che consentono la regolamentazione dei giochi d’azzardo online con la rispettiva tassazione e che evitano di violare le disposizioni del trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Lo scopo del Governo romeno è quello di regolamentare le linee guida metodologiche per l’organizzazione e il funzionamento delle attività di giochi d’azzardo in Romania, al fine di applicare le disposizioni della legge di approvazione del decreto d’urgenza n. 77/2009 con le ulteriori modifiche e integrazioni.
L’adozione del progetto di decisione governativa è giustificata dal fatto che l’atto legislativo che regolamenta le attività di gioco d’azzardo deve essere adattato alle nuove condizioni in merito alla concessione in licenza e all’autorizzazione dei giochi d’azzardo tradizionali e a distanza, nonché ad altri aspetti relativi ai servizi connessi ai giochi d’azzardo.

Gli atti legislativi in vigore che regolano l’attività di giochi d’azzardo coprono, in generale, il settore di riferimento, ma essendo molto obsoleti, non rispecchiano più le realtà economiche, tecniche e soprattutto concettuali dei giochi d’azzardo. L’attuazione e la modifica degli atti legislativi connessi alle attività hanno dimostrato la necessità di modificare e perfezionare le attuali regolamentazioni al fine di soddisfare i requisiti del mercato di riferimento, per quanto possibile.
Ma per il momento l’approvazione del testo in Ue slitta ad agosto.

PressGiochi