23 Ottobre 2020 - 13:42

Germania: slitta l’approvazione da parte della Commissione europea della nuova regolamentazione dei giochi d’azzardo

Sarebbe dovuta arrivare oggi, ma la presentazione di un parere circostanziato da parte di Malta fa slittare l’approvazione da parte della Commissione europea della nuova convenzione di Stato sui giochi d’azzardo almeno fino a settembre prossimo.

19 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

La convenzione di Stato sui giochi d’azzardo attualmente in vigore, nella versione della terza modifica della convenzione di Stato sui giochi d’azzardo entrata in vigore il 1° gennaio 2020 (numero di notifica: 2019/187/D), scadrà il 30 giugno 2021. I Land tedeschi hanno trovato un’intesa sul presente progetto di convenzione di Stato sui giochi d’azzardo 2021 come norma successiva da applicarsi a partire dal 1° luglio 2021.

 

Il progetto – la cui approvazione da parte della CE è ora attesa a settembre – contiene aggiornamenti contenutistici della normativa dei giochi d’azzardo in Germania, mantenendo invariati gli obiettivi attuali della convenzione di Stato sui giochi d’azzardo (articolo 1), consentendo al contempo a operatori privati, subordinatamente a rigide condizioni, di offrire alcuni giochi d’azzardo online finora vietati, allo scopo di offrire ai giocatori un’alternativa sicura e legale rispetto ai giochi offerti sul mercato nero. Per realizzare questi obiettivi sono previste misure differenziate, che si discostano in alcuni ambiti dalle misure previste dalla convenzione di Stato sui giochi d’azzardo in vigore fino al 30 giugno 2021:

– È mantenuta la riserva di licenza per l’organizzazione e l’intermediazione di giochi d’azzardo pubblici (articolo 4, paragrafo 1).
– In futuro, potranno essere rilasciate, senza limitazione di numero, anche licenze per l’offerta limitata di macchine da gioco virtuali (slot machine online) e di poker online (articolo 4, paragrafo 4 e articoli 22a e 22b). Lo stesso vale per l’organizzazione e l’intermediazione di scommesse sportive (articolo 4, paragrafo 4 e articolo 21).
– I Land tedeschi possono consentire giochi di casinò online (giochi da banco/da tavolo su Internet) nel rispettivo territorio, con un numero limitato di organizzatori (articolo 22c).
– Le licenze saranno rilasciate subordinatamente a rigide condizioni pensate per la protezione dei giocatori (ad es. articoli da 6a a 6j per i giochi d’azzardo su Internet). È previsto tra l’altro un obbligo di registrazione per i soggetti che offrono giochi d’azzardo su Internet (articolo 6a) e un limite di versamento per i giochi d’azzardo su Internet, fissato dallo stesso giocatore, di base non superiore a 1 000 euro, valido per tutti gli operatori complessivamente (articolo 6c).
– Non è più previsto il monopolio di Stato per le scommesse sportive. Vengono sostanzialmente mantenuti il monopolio statale per l’organizzazione delle lotterie (articolo 10) e la regolamentazione delle scommesse ippiche (articolo 27), delle sale gioco fisse (articoli da 24 a 26) e dei casinò (articolo 20).
– Sono stati migliorati i fondamenti giuridici, tra cui la competenza centrale per i procedimenti contro il gioco d’azzardo non autorizzato su Internet (articoli 9, 9a).
– È istituita un’autorità centrale per i giochi d’azzardo per parti significative dei giochi d’azzardo su Internet (articoli 27a e seguenti).
– Per tutte le forme di gioco è previsto un sistema di blocco del giocatore, con poche eccezioni, che esclude i giocatori bloccati dalla partecipazione ai giochi d’azzardo (articoli da 8 a 8d). Per verificare il rispetto dei limiti generali, vengono rilevati in un archivio pubblico centrale i versamenti effettuati dai giocatori agli operatori fino alla fine del mese di civile in corso (“archivio dei limiti”) (articolo 6c). Per evitare la possibilità di giocare contemporaneamente presso più operatori e quindi aggirare potenzialmente le disposizioni di legge, i giocatori potranno giocare attivamente solo dopo che l’operatore avrà provveduto ad attivarli in un ulteriore archivio pubblico centrale (articolo 6h). In un dato momento un giocatore può essere attivato presso un unico operatore.
– La convenzione di Stato sarà oggetto di valutazione periodica (articolo 32) per accertare l’efficacia della regolamentazione e procedere ad eventuali adeguamenti necessari.

Il Governo tedesco, dopo aver attentamente soppesato tutti i diritti legittimi in gioco, è stata elaborata una revisione dell’attuale quadro giuridico, orientata agli altrettanto importanti obiettivi dell’articolo 1: per favorirne la realizzazione sono previste, come in precedenza, misure differenziate per le singole forme di gioco d’azzardo.

Obiettivo essenziale della regolamentazione dei giochi d’azzardo rimane il divieto di offrire giochi d’azzardo non autorizzati, che presentano maggiori rischi e pericoli imprevedibili per i giocatori. Per questo motivo viene rafforzata la procedura contro le offerte non autorizzate in Germania.
L’esistenza e la consapevolezza dell’esistenza di forme di gioco non autorizzate su Internet non sottoposte ad alcun limite di contenuto né a disposizioni per la protezione dei giocatori, dimostrano che la canalizzazione del gioco naturale verso le forme consentite di gioco ha funzionato finora solo in misura limitata. Allo scopo di realizzare in modo più efficace gli obiettivi della convenzione di Stato è necessario estendere con moderazione i contenuti dell’offerta consentita. Per questo motivo, in futuro, subordinatamente a rigide limitazioni, sarà consentito offrire altre forme di gioco su Internet.

Sono state considerate le raccomandazioni della Commissione (2014/478/UE) del 14 luglio 2014 sui principi per la tutela dei consumatori e degli utenti dei servizi di gioco d’azzardo on line e per la prevenzione dell’accesso dei minori ai giochi d’azzardo on line.

 

PressGiochi