27 Settembre 2022 - 04:17

Germania: rilasciate otto licenze per il gioco online

Inizia a velocizzarsi il processo di rilascio delle licenze in Germania per gli oparatori del gioco online. Jokerstar è l’ottava azienda ad ottenere una licenza. È stata approvata ad operare

22 Agosto 2022

Print Friendly, PDF & Email
online

Inizia a velocizzarsi il processo di rilascio delle licenze in Germania per gli oparatori del gioco online. Jokerstar è l’ottava azienda ad ottenere una licenza. È stata approvata ad operare tramite jokerstar.de. Jokerstar è stata fondata l’anno scorso dall’operatore di sale da gioco terrestre Kling Automaten ed è uno degli operatori più picoli rispetto a coloro che sono stati autorizzati fino ad oggi.

Gauselmann Group ha già diverse licenze per i suoi marchi, mentre anche MyBet e Tipwin hanno ottenuto licenze. La controllata di Novomatic, BluBet Operations, ha ottenuto una licenza per il suo dominio novoline.de la scorsa settimana. Aveva già una licenza per la sua joint venture Mernov con Merkur.

La nuova legislazione tedesca sul gioco d’azzardo online è entrata in vigore il 1° luglio dello scorso anno, introducendo un rigido regime normativo per le slot online con un limite di puntata di € 1 e una tassa del 5,3% sul fatturato. Le licenze sono state lente, con le prime autorizzazioni che sono arrivate all’inizio di quest’anno.

Il primo operatore a ricevere una licenza è stato Mernov, una joint venture tra Merkur e Novomatic che da allora ha cambiato nome in Deutsche Gesellschaft für Glücksspiel (DGGS). Le licenze sono seguite per Tipwin e Mybet a giugno. Da allora lo stato della Sassonia-Anhalt ha affermato di aver approvato altri nove operatori ma non li ha nominati. L’ufficio dell’amministrazione statale della Sassonia-Anhalt rimane responsabile delle slot online e delle licenze di poker fino a quando il 1 gennaio 2023 il nuovo regolatore Gemeinsamen Glücksspielbehörde der Länder (GGL – Joint Gambling Authority degli Stati federali tedeschi) non assumerà il controllo.

Con il suo processo di licenza che richiede così tanto tempo, circa otto domande sono state ritirate, inclusa quella di Unibet (Kindred) che per ora ha voltato le spalle alla Germania a causa del lento progresso delle licenze e delle rigide restrizioni nel mercato regolamentato. Solo una domanda è stata effettivamente respinta dall’ufficio. L’ufficio dell’amministrazione statale ha recentemente affermato di aver deferito 25 operatori di gioco online alla procura della Repubblica per aver offerto giochi senza licenza nell’ultimo anno. Ha affermato di aver controllato 871 siti Web e indagato su 148 casi di gioco d’azzardo illegale e 90 casi di pubblicità di gioco illegale. Nel frattempo, il GGL ha già assunto compiti esecutivi, prendendo provvedimenti per iniziare a bloccare gli indirizzi IP e i pagamenti agli operatori senza licenza.

L’autorità di regolamentazione prevede inoltre di ideare un sistema di rilevamento precoce dei danni causati dal gioco e di creare un sistema centralizzato di denunce che il pubblico potrà utilizzare per segnalare “irregolarità” del gioco d’azzardo, violazioni pubblicitarie e sospetti di gioco illegale.

PressGiochi