29 Ottobre 2020 - 11:54

Germania. Gauselmann registra una crescita dei ricavi del 6,7%

Il gigante tedesco dei giochi Gauselmann Group ha registrato un aumento delle entrate del 6,7% su base annua per l’anno finanziario 2019, nonostante la sua attività sia stata influenzata dalla pandemia.

09 Settembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il gigante tedesco dei giochi Gauselmann Group ha registrato un aumento delle entrate del 6,7% su base annua per l’anno finanziario 2019, nonostante la sua attività sia stata influenzata dalla pandemia. I ricavi per il periodo di 12 mesi sono stati pari a 2,56 miliardi di euro, rispetto ai 2,41 miliardi di euro dell’anno precedente. I mercati internazionali sono stati la principale fonte di reddito per Gauselmann durante l’anno, con ricavi in ​​questo segmento in aumento del 14,4% a 1,58 miliardi di euro. Tuttavia, il gruppo ha visto le entrate dalla Germania diminuire del 3,7% a 998,0 milioni di euro. Il gruppo ha affermato che la crescita internazionale e il calo delle entrate tedesche hanno seguito una tendenza che era stata osservata da diversi anni. Il fondatore e amministratore delegato di Gauselmann, Paul Gauselmann, ha aggiunto che le vendite dall’esterno della Germania sono aumentate continuamente prima del Coronavirus, con il 60% di tutte le vendite nel FY19 generato al di fuori della sua nativa Germania.

“Questo ha ridotto la nostra dipendenza dal nostro mercato principale della Germania, dove il quadro giuridico si è purtroppo deteriorato per anni”, ha detto Gauselmann. Gauselmann non ha pubblicato una ripartizione completa dei dati per l’anno, ma ha rivelato di essere in grado di espandere la sua forza lavoro globale di 451 dipendenti per un totale di 13.846. Secondo il CEO Gauselmann, i passi compiuti dal gruppo durante l’apice del COVID-19 in Germania gli hanno permesso di mantenere tutto il personale al lavoro. Tutti i membri del consiglio di amministrazione e i dirigenti dell’azienda hanno accettato di rinunciare al 50% del loro stipendio per la durata della chiusura. I reparti di sviluppo in tutto il mondo hanno continuato a operare su base part-time in modo che il personale potesse concentrare gli sforzi sui prodotti per il futuro. I dipendenti hanno quindi iniziato a tornare a lavorare a tempo pieno dalla fine di aprile. “Questo ci ha permesso di concentrarci sul mantenimento dei quasi 14.000 posti di lavoro in pieno, nonostante la chiusura in tutta Europa delle nostre 800 sedi di gioco, le molte centinaia di negozi di scommesse sportive e le 10 sedi di casinò tedeschi e i casinò sulle navi da crociera della compagnia” ha detto Gauselmann.

 

 

PressGiochi