28 Settembre 2020 - 06:49

Genova. Nel Piano urbanistico 2015 nuove disposizioni sulle sale giochi e centri scommesse

Locali da gioco, sale da gioco polivalenti, sale scommesse, bingo e simili, così come definite e disciplinate dal Regolamento Comunale approvato con DCC n. 21/2013 e ss.mm.ii. e dalla vigente

07 Aprile 2015

Print Friendly, PDF & Email

Locali da gioco, sale da gioco polivalenti, sale scommesse, bingo e simili, così come definite e disciplinate dal Regolamento Comunale approvato con DCC n. 21/2013 e ss.mm.ii. e dalla vigente legislazione in materia, ai fini del rispetto dei requisiti igienico-sanitari, sicurezza in tema di sorvegliabilità e barriere architettoniche sono assimilati alle attività di somministrazione.

La nuova apertura di tali attività, nel rispetto delle disposizioni e dei regolamenti di settore, dovrà altresì soddisfare le seguenti condizioni: superficie minima di 100 mq; dotazione di servizi igienici; reperimento di parcheggi pertinenziali nella misura minima di 1 posto auto ogni 20 mq di S.A., non monetizzabili.

Le sale da gioco polivalenti, le sale scommesse bingo e simili sono invece escluse dall’ambito del Verde urbano strutturato e dall’ambito di conservazione del territorio di valore paesaggistico e panoramico.

Queste le nuove norme in materia di apertura di nuove sale giochi stabilite dal comune di Genova all’interno del Piano di urbanistica comunale per il 2015.

PressGiochi