25 Settembre 2020 - 12:10

Genova. Gestore di slot evade dieci milioni di euro

Una presunta evasione da dieci milioni è stata contestata dalla Guardia di Finanza ad una società genovese che opera nella gestione e noleggio di Vlt, ossia le Video Lottery Terminal. L’operazione ha portato all’apertura di un fascicolo penale per frode fiscale e parallelamente all’avvio di una procedura all’Agenzia delle Entrate.

19 Gennaio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Una presunta evasione da dieci milioni è stata contestata dalla Guardia di Finanza ad una società genovese che opera nella gestione e noleggio di Vlt, ossia le Video Lottery Terminal. L’operazione ha portato all’apertura di un fascicolo penale per frode fiscale e parallelamente all’avvio di una procedura all’Agenzia delle Entrate.

Il fascicolo è ora nelle mani del pool di magistrati dei reati finanziari della procura. La verifica dei finanzieri riguarda il periodo compreso tra il 2009 e il 2012. I militari hanno analizzato tutti i registri e le dichiarazioni e alla fine hanno compilato un verbale in cui, con cifre differenti a seconda degli anni, hanno definito un’evasione complessiva pari a 10 milioni di euro. Si tratterebbe di una frode fiscale tradizionale, basata cioè sulla mancata annotazione di entrate, e non avrebbe invece relazione con questioni relative all’esercizio dell’attività come ad esempio giocate nascoste o effettuate in nero.
I titolari della società hanno contestato le conclusioni dei finanzieri e ora dovranno difendersi sui due fronti fornendo spiegazioni.

Pressgiochi