20 ottobre 2019
ore 11:36
Home hot1 Gara Superenalotto: la Commissione avvia la valutazione delle offerte di Lottomatica, Sisal e Italian GNTN Holding

Gara Superenalotto: la Commissione avvia la valutazione delle offerte di Lottomatica, Sisal e Italian GNTN Holding

Sono Lottomatica, Sisal e Italian Gntn Holding a.s. (controllata dalla società delle lotterie ceca Sazka ed Emma Capital Ltd) ufficialmente in lizza per il bando di gara per il Superenalotto indetto a fine 2018 dai Monopoli di stato. Oggi è la giornata in cui era prevista l’apertura delle buste contenenti le offerte per la partecipazione alla ‘Procedura di selezione per l’affidamento in concessione della gestione dei giochi numerici a totalizzatore nazionale, dei giochi complementari e opzionali e delle relative forme di partecipazione a distanza, nonché di ogni ulteriore gioco numerico basato su un unico totalizzatore a livello nazionale’.
SHARE
Gara Superenalotto: la Commissione avvia la valutazione delle offerte di Lottomatica, Sisal e Italian GNTN Holding

Sono Lottomatica, Sisal e Italian Gntn Holding a.s. (controllata dalla società delle lotterie ceca Sazka ed Emma Capital Ltd) ufficialmente in lizza per il bando di gara per il Superenalotto indetto a fine 2018 dai Monopoli di stato.

Oggi è la giornata in cui era prevista l’apertura delle buste contenenti le offerte per la partecipazione alla ‘Procedura di selezione per l’affidamento in concessione della gestione dei giochi numerici a totalizzatore nazionale, dei giochi complementari e opzionali e delle relative forme di partecipazione a distanza, nonché di ogni ulteriore gioco numerico basato su un unico totalizzatore a livello nazionale’.

ADM, fa sapere che sono ufficialmente in tre i candidati per la concessione dei GNTN che avrà durata di nove anni.

 

Oltre all’offerta economica, le buste dei tre contendenti contengono l’offerta tecnica con specificato il piano di investimenti, il progetto tecnico e il progetto organizzativo e gestionale relativi alla gestione del servizio dei giochi numerici a totalizzatore nazionale. Tutti elementi che ora saranno valutati dalla Commissione e contribuiranno al punteggio finale ler l’aggiudicazione della gara.

La raccolta annua del segmento di mercato dei giochi numerici a totalizzatore nazionale oggetto della concessione si è attestata, nel 2017, ad un valore pari a circa 1,5 mld di euro.

 

Tra i requisiti di partecipazione «la pregressa esperienza nella gestione o raccolta di gioco sulla base di valido ed efficace titolo abilitativo ove previsto, ovvero il possesso di una capacità tecnico-infrastrutturale non inferiore a quella richiesta dal capitolato tecnico».

L’aggiudicazione verrà effettuata «in base al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, attribuendo il punteggio riferito all’offerta tecnica e all’offerta economica secondo le regole indicate nel Capitolato d’oneri». La convenzione sarà stipulata «a seguito dell’aggiudicazione e non conterrà la clausola compromissoria».

 

 

La commissione di selezione, ora sarà chiamata a determinare il punteggio delle tre offerte calcolato procedendo al troncamento del punteggio al quarto decimale, da attribuire al piano di investimento, al progetto tecnico e al progetto organizzativo presentati dai candidati.

 

La valutazione delle offerte economiche, invece, si baserà sull’assegnazione di un punteggio complessivo compreso entro il valore massimo di 55 punti, considerando sia il compenso al concessionario che il versamento della somma “una tantum”.

Il punteggio massimo di 55 punti è attribuito all’offerta o alle offerte che presentano il valore più alto di incremento erariale; il maggior incremento deriva dalla somma di due valori:

a) importo del ribasso per il compenso del concessionario proporzionato alla raccolta stimata e alla durata della concessione, attualizzata al 2017. Al fine di garantire la comparabilità delle diverse offerte al ribasso, tale raccolta assume un valore uguale per tutti i canditati pari ad € 13.743 mln (1.527 mln – raccolta media annua di cui al punto 12.4 del presente capitolato moltiplicato la durata della concessione);

b) la differenza tra la base d’asta di euro 100.000.000,00 (cento milioni/00) e l’importo “una tantum” offerto.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN