14 ottobre 2019
ore 23:08
Home Mercato Gamenet: nel secondo trimestre la raccolta sale a 2,3 mld (+31,1%)

Gamenet: nel secondo trimestre la raccolta sale a 2,3 mld (+31,1%)

SHARE
Gamenet: nel secondo trimestre la raccolta sale a 2,3 mld (+31,1%)

“Il Gruppo Gamenet si conferma nuovamente in crescita nel primo semestre. Entrambi i business delle scommesse sportive su rete fisica e online hanno registrato un fortissimo incremento. In particolare, l’online ha beneficiato della continua innovazione di prodotto e questo ha permesso al Gruppo di performare in maniera sostanzialmente superiore al mercato. Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti e dell’EBITDA che continua a crescere a doppia cifra” ha commentato Guglielmo Angelozzi, Amministratore Delegato di Gamenet Group. “Il trend positivo del nostro business, la forte generazione di cassa e la riduzione dell’indebitamento di Gruppo ci consentono di guardare con fiducia alla seconda parte dell’anno e di migliorare la guidance ad euro 155-165 milioni per l’EBITDA e a circa euro -400 milioni per la PFN”.

 

Risultati Consolidati al 30 giugno 2019  – I Ricavi totali del Gruppo mostrano un incremento del 20,1%, passando da euro 297,3 milioni del 2018 ad euro 356,9 milioni nello stesso periodo del 2019. L’incremento è dovuto sostanzialmente al contributo dei segmenti del Betting Retail e Online che crescono più del 100% grazie al contributo di GoldBet ed alle iniziative di ulteriore efficientamento della rete fisica e del portafoglio clienti online di provenienza Intralot Italia.

Per una migliore illustrazione delle dinamiche di business dei primi sei mesi del 2019, si riporta di seguito la tabella con la ripartizione dei ricavi per segmento operativo.

L’EBITDA di Gruppo al 30 giugno 2019 è pari a euro 78,7 milioni rispetto a euro 43,6 milioni dello stesso periodo dell’esercizio precedente, con una crescita dell’80,5% (+12,7% su base pro forma, da euro 69,8 milioni). L’incremento dell’EBITDA è riconducibile principalmente al contributo del consolidamento di GoldBet da ottobre 2018, oltre che all’eccellente performance dei segmenti Betting Retail e Online.

L’EBIT del Gruppo al 30 giugno 2019 è pari a euro 32,8 milioni rispetto a euro 14,7 milioni del precedente esercizio.

Gli oneri finanziari netti ammontano ad euro 14,8 milioni per il periodo chiuso al 30 giugno 2019 e registrano un decremento pari a euro 2,7 milioni rispetto al valore di euro 17,5 milioni del precedente esercizio. La voce accoglie principalmente i maggiori interessi (pari ad euro 4,6 milioni) sui prestiti obbligazionari in essere (il cui importo nominale è passato ad euro 450 milioni alla fine del primo semestre 2019, rispetto ad euro 225 milioni nello stesso periodo dell’anno precedente) ed alla rilevazione degli oneri finanziari legati alla prima applicazione dell’IFRS16 (euro 1,0 milioni). Si ricorda, inoltre, che lo scorso anno la voce era impattata dagli oneri relativi al rifinanziamento avvenuto nel mese di aprile 2018 del prestito obbligazionario di tipo high yield che aveva comportato sia il sostenimento degli oneri derivanti dal rimborso anticipato del prestito obbligazionario emesso nel 2016 e con scadenza 2021 (pari ad euro 6,0 milioni), sia il write-off del costo ammortizzato residuo riconducibile al medesimo prestito obbligazionario (pari ad euro 4,0 milioni).

Il Risultato ante imposte al 30 giugno 2019 è pari a euro 18,0 milioni, rispetto alla perdita registrata al 30 giugno 2018 pari ad euro 2,8 milioni.

Il Risultato netto al 30 giugno 2019 esprime un utile pari a euro 11,2 milioni, verso una perdita rilevata nello stesso periodo dell’anno precedente pari a euro 5,6 milioni. Il Risultato netto, sarebbe stato pari a euro 18,2 milioni escludendo le componenti straordinarie di periodo per complessivi euro 6,9 milioni.

La Posizione finanziaria netta al 30 giugno 2019 è pari a euro -397,4 milioni (euro -364,7 milioni al netto dell’impatto IFRS 16), a fronte di euro -161,7 milioni al 30 giugno 2018 ed euro -394,2 milioni al 31 dicembre 2018. L’incremento rispetto allo stesso periodo del 2018, è principalmente riconducibile all’acquisizione di GoldBet completata nel mese di ottobre 2018 oltre che all’impatto IFRS 16 pari a euro 32,7 milioni. Il miglioramento della posizione finanziaria netta è ancora più significativo se confrontato con il primo trimestre (pari ad euro 426,5 milioni).

Il rapporto tra Posizione finanziaria netta/PF LTM EBITDA, si attesta a 2,5×3 registrando un miglioramento molto significativo rispetto al FY’18 (pari a 2,8×3).

 

 

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN