21 Settembre 2020 - 14:56

Gamenet emette bond da 200 milioni: giudizio critico da parte degli analisti

Gamenet Group Spa, società di giochi e scommesse, controllata da Trilantic Capital Partners, annuncia la collocazione di nuovi bond garantiti per 200 milioni di euro, che avranno scadenza nel 2021.

26 Luglio 2016

Print Friendly, PDF & Email

Gamenet Group Spa, società di giochi e scommesse, controllata da Trilantic Capital Partners, annuncia la collocazione di nuovi bond garantiti per 200 milioni di euro, che avranno scadenza nel 2021.

Gamenet ha infatti collocato pochi giorni fa presso investitori istituzionali una obbligazione da 200 milioni di euro con cedola fissa al 6% pagabile su base semestrale e contestualmente ha dato corso al rimborso anticipato di quella precedentemente emessa con cedola al 7,25% con scadenza 2018.

I proventi del bond saranno utilizzati per riacquistare il bond di Gamenet da 200 milioni attualmente in circolazione a scadenza 2018 con cedola 7,25% emesso nel luglio 2013.

Il bond che sarà presto quotato presso la borsa del Lussemburgo è senior unsecured, è callable a partire dal secondo anno e offre un coupon annuale del 6% con data di stacco 15 agosto. L’obbligazione è stata collocata alla pari da un pool di banche internazionali guidate da Banca IMI, Credit Suisse, Jefferies, UBS, UniCredit ed è negoziabile per importi minimi di 100.000 euro nominali. I proventi quindi verranno interamente impiegati per rimborsare anticipatamente il bond Gamenet s.p.a. 7,25% 2018 al prezzo di 101,8125 il prossimo 1 agosto 2016.

Il rating del bond Gamenet è “speculative grade”: B1 per Moody’s e B per Standard & Poor’s. Il giudizio – secondo gli analisti – resta sostanzialmente critico a causa della eccessiva concentrazione del business di Gamenet in una sola area geografica, l’Italia, mercato sostanzialmente maturo e saturo ed esposto alle debolezze macroeconomiche generali.

PressGiochi