08 Febbraio 2023 - 14:26

Gambling Commission: TonyBet multata per £ 442.750

TonyBet pagherà una sanzione di £ 442.750 e riceverà un avvertimento per non aver rispettato condizioni eque e trasparenti e per non aver seguito le regole di responsabilità sociale e

18 Gennaio 2023

Print Friendly, PDF & Email

TonyBet pagherà una sanzione di £ 442.750 e riceverà un avvertimento per non aver rispettato condizioni eque e trasparenti e per non aver seguito le regole di responsabilità sociale e antiriciclaggio.

L’operatore – che gestisce tonybet.co.uk – dovrà anche sottoporsi a un audit di terze parti per valutare se sta effettivamente implementando i requisiti antiriciclaggio (AML) e di responsabilità sociale.

Le clausole abusive pubblicate sul sito Web di TonyBet includevano la dichiarazione:

– TonyBet può richiedere documenti di identificazione per “tutti i prelievi” pur non avendo insistito su quegli stessi controlli in precedenza nel rapporto commerciale, ostacolando potenzialmente i prelievi ma non i depositi

– le vincite potrebbero essere confiscate se i consumatori non hanno fornito la documentazione antiriciclaggio entro 30 giorni gli account sono considerati dormienti dopo sei mesi di inattività, quando

– gli account possono essere considerati dormienti solo dopo 12 mesi di inattività.

I fallimenti della responsabilità sociale includevano la mancata identificazione dei clienti che potrebbero essere a rischio di subire danni associati al gioco d’azzardo e la mancata interazione con i clienti che potrebbero essere a rischio di subire danni associati al gioco d’azzardo.

I fallimenti in materia di antiriciclaggio includevano la mancata conduzione di adeguate valutazioni del rischio dell’attività utilizzata per il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo e l’incapacità di garantire politiche, procedure e controlli adeguati per prevenire il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

Kay Roberts, direttore esecutivo delle operazioni, ha dichiarato: “Questo caso non solo illustra la nostra spinta a reprimere i fallimenti in materia di antiriciclaggio e responsabilità sociale, ma evidenzia anche le azioni che intraprenderemo contro le società di gioco d’azzardo che non riescono a essere oneste e aperte con clienti.”

 

PressGiochi