28 Gennaio 2021 - 00:17

Gambling Commission: condizioni di licenza più rigide per l’operatore online

Un’attività di gioco d’azzardo online ha avuto una serie di condizioni più severe aggiunte alla sua licenza dopo che una valutazione della Gambling Commission ha rivelato una serie di fallimenti…

11 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Un’attività di gioco d’azzardo online ha avuto una serie di condizioni più severe aggiunte alla sua licenza dopo che una valutazione della Gambling Commission ha rivelato una serie di fallimenti di riciclaggio di denaro.

Durante un’indagine dell’autorità di regolamentazione, è stato scoperto che Boylesports Enterprise ha violato le regole della Commissione volte a prevenire il riciclaggio di denaro sui suoi siti web Boylesports.com e Boylecasino.com.

L’indagine – parte della continua spinta del regolatore per innalzare gli standard nel settore del gioco d’azzardo – ha rivelato che l’operatore non è riuscito a disporre di un’adeguata valutazione del rischio di riciclaggio di denaro. È stato inoltre riscontrato che le sue politiche, procedure e controlli antiriciclaggio non erano adeguati e quindi non potevano essere attuati in modo efficace.

L’indagine ha inoltre rivelato che l’operatore non si è conformato agli elementi del regolamento sul riciclaggio di denaro.

Richard Watson, direttore esecutivo della Gambling Commission, ha dichiarato: “È fondamentale che tutte le attività di gioco d’azzardo dispongano di politiche e procedure antiriciclaggio efficaci e saldamente in atto e come parte della nostra continua spinta a innalzare gli standard, continueremo a intraprendere un’azione dura contro operatori che non lo fanno. ”

Le condizioni di licenza aggiunte alla licenza Boylesports Enterprise includono:

-Mantenere la nomina di un responsabile della segnalazione del riciclaggio di denaro (MLRO) adeguatamente qualificato che detiene una licenza di gestione personale (PML) e, nella nomina dell’MLRO, assicurarsi che l’individuo intraprenda una formazione di aggiornamento annuale in AML e sia in grado di dimostrarlo alla Commissione .
-Garantire che tutti i titolari di PML, l’alta dirigenza e il personale addetto al controllo delle chiavi intraprendano corsi di formazione antiriciclaggio esternalizzati. In seguito, tutto il personale di questo tipo deve intraprendere una formazione di aggiornamento esternalizzata.
-Continuando la sua revisione dell’efficacia e dell’attuazione delle sue politiche, procedure e controlli AML.

Oltre alle condizioni di licenza imposte dalla Commissione, a Boylesports Enterprise è stato anche dato un avvertimento ufficiale e multato di £ 2,8 milioni per le sue violazioni.

 

 

PressGiochi