06 Dicembre 2022 - 14:34

Freni (Lega): “Contro gioco illegale e patologico è necessario disciplinare bene il settore”

“La nuova legislatura potrà fare la differenza rispetto al mondo del gioco se lo vorrà. Dovremo chiederci da dove partire. Ho provato a sfatare la leggenda nera sul gioco. Il

11 Ottobre 2022

Print Friendly, PDF & Email

“La nuova legislatura potrà fare la differenza rispetto al mondo del gioco se lo vorrà. Dovremo chiederci da dove partire. Ho provato a sfatare la leggenda nera sul gioco. Il miglior modo per sfatarla è far conoscere il mondo del gioco per quello che è realmente non per quello che molti vorrebbero fosse. Il Governo, Parlamento e Dogane devono prendere su di sé una responsabilità.

Lavorando ai giochi ho trovato sostegno in ADM, ho trovato sostegno in una parte del Parlamento ma non ho trovato sostegno nell’altra parte del Parlamento. In occasione della proroga per le concessioni delle scommesse alla mia proposta in commissione mi hanno risposto che non potevano essere usati i soldi sporchi del gioco per beni di pubblica utilità. Ma solo regolando e disciplinando risponderemo a coloro che credono che il gioco sia solo male. Nessuno pensa di vietare il vino perché esistono gli alcolisti e non neghiamo che il gioco può produrre patologia, ma ciò non significa che non dobbiamo dare una cornice normativa adeguata al settore. Ho tentato di disciplinare il settore scrivendo la legge delega. Anche se la legge era stata bollinata dalla Ragioneria, il testo non è stato approvato ma sono convinto che il nuovo governo potrà calendarizzare la legge. Senza un riordino del settore, le gare non sono possibili, perché sono anti-economiche. Oggi sala giochi che chiude rappresenta un insuccesso per il sistema che non ha saputo disciplinare in modo adeguato strumenti e servizi che esistono in tutto il mondo.

Dobbiamo quindi avere la consapevolezza che è necessario rimboccarsi le maniche per salvare il settore con una nuova regolamentazione possibile e necessaria. Ho apprezzato la ‘spinta verso la necessità’ che ha caratterizzato i lavori della Commissione. Una riforma strutturale è oggi necessaria”.

Lo ha dichiarato l’on. Federico Freni in occasione della presentazione della Relazione finale della Commissione di inchiesta sul gioco del Senato.

 

PressGiochi