24 Settembre 2020 - 04:46

Frascati. L’ass. Filipponi presenta progetto ‘giovani e ludopatia’

«Il gioco d’azzardo, le scommesse e i video poker purtroppo sono una realtà in forte espansione – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali di Frascati Matteo Filipponi -. Il prolungato periodo

08 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

«Il gioco d’azzardo, le scommesse e i video poker purtroppo sono una realtà in forte espansione – dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali di Frascati Matteo Filipponi -. Il prolungato periodo di crisi e le prospettive incerte hanno aumentato il ricorso a questa attività, associandosi talvolta a un comportamento patologico, a causa della facilità con cui soggetti meno consapevoli e più fragili, cadono in forme di dipendenza. In questi anni il fenomeno si è diffuso in maniera preoccupante anche tra i giovani. Proprio di questo aspetto si è voluto occupare il progetto di ricerca e prevenzione delle ludopatie, condotto dallo Sportello intercomunale “Antiusura” della Provincia di Roma, di cui il Comune di Frascati è socio fondatore».

Giovedì 14 maggio 2015 è prevista a Frascati la conferenza dal titolo Giovani e ludopatia – risultati di un’indagine nelle scuole del Territorio organizzata dall’amministrazione comunale per presentare i risultati della ricerca, che ha visto protagonisti circa 1000 giovani studenti di diverse età, provenienti dai paesi che fanno parte dello Sportello Intercomunale Antiusura.

L’incontro offrirà l’occasione per riflettere sul fenomeno e sulla sua complessità, ma sarà anche uno spazio per condividere linee progettuali e possibili piani d’azione, per una collaborazione tra istituzioni e famiglie.

Gli obiettivi che si è posta la ricerca sono stati quelli di indagare opinioni, giudizi, livelli di consapevolezza che i giovani hanno rispetto alle ludopatie, verificando le motivazioni che ruotano intorno a questa realtà, per monitorare il fenomeno e anche per avere un primo utile strumento conoscitivo di prevenzione. I risultati sono il frutto di interviste autosomministrate con un questionario strutturato, fatte a un campione scientificamente rappresentativo dei giovani studenti iscritti all’ultimo anno della Scuola Secondaria di I grado e delle classi della Scuola Secondaria di II grado. A Frascati hanno partecipato circa 400 studenti, scelti tra le classi terze della Scuola Secondaria Inferiore degli Istituti Comprensivi.

PressGiochi