19 Gennaio 2021 - 19:29

Francia. L’ANJ promette di rafforzare le politiche sulla protezione dal gioco d’azzardo

L’Autorité Nationale des Jeux (ANJ), il regolatore del gioco d’azzardo francese, ha espresso la propria intenzione nel rivedere le politiche pubbliche e la tutela dei consumatori relative alla riduzione al minimo del “gioco d’azzardo eccessivo e al miglioramento della protezione dei minori”.

04 Gennaio 2021

Print Friendly, PDF & Email

L’Autorité Nationale des Jeux (ANJ), il regolatore del gioco d’azzardo francese, ha espresso la propria intenzione nel rivedere le politiche pubbliche e la tutela dei consumatori relative alla riduzione al minimo del “gioco d’azzardo eccessivo e al miglioramento della protezione dei minori”. Nel mese di dicembre l’ANJ ha pubblicato il suo primo “quadro cooperativo”, delineando gli obiettivi che cerca di raggiungere sul gioco d’azzardo più sicuro come nuova agenzia di regolamentazione dell’industria del gioco francese.

L’ANJ ha affermato che mentre la Francia aveva mantenuto numeri stabili sulla partecipazione al gioco d’azzardo, le preoccupazioni erano tenute in considerazione poiché i registri di salute pubblica indicavano che dal 2014 i giocatori identificati come giocatori ad alto rischio erano quasi raddoppiati da 200.000 a 370.000. L’ANJ ha iniziato a collaborare con il Ministero della Solidarietà e della Salute francese, per sviluppare “un quadro per riaffermare gli obiettivi di politica pubblica e per promuovere un approccio normativo innovativo per unire gli attori interessati alla protezione dei giocatori”.

Ulteriori obiettivi di lavoro vedranno il regolatore sviluppare nuovi controlli centrali sulla “fornitura e consumo di giochi” per proteggere gli impegni dei consumatori francesi con i servizi di gioco d’azzardo. Per quanto riguarda la tutela dei minori, l’ANJ ha stipulato un “accordo di cooperazione” con l ‘”Unione Nazionale delle Associazioni Familiari” (UNAF), con l’obiettivo di sviluppare ambienti di gioco più sicuri. Sul gioco d’azzardo minorile, l’ANJ ha espresso preoccupazioni in seguito alla ricerca condotta da Harris Interactive, intervistando i genitori di bambini francesi di età compresa tra 10 e 17 anni. La ricerca di Harris commissionata dall’ANJ ha rivelato che il 41% dei genitori “aveva partecipato / giocato in media a un gioco d’azzardo dall’età di 11 anni”. La preoccupazione principale di ANJ era che i genitori potessero non essere consapevoli dei rischi legati alla partecipazione ad attività di gioco d’azzardo con minori. Riconosciuto come uno degli organi politici più potenti della Francia, l’UNAF rappresenta gli interessi della famiglia nello sviluppo di leggi, tutela dei consumatori e pratiche commerciali che proteggono i 18 milioni di famiglie francesi.

 

 

 

PressGiochi