28 Gennaio 2021 - 00:04

Francia. Nonostante il Covid19, il mercato del gioco online cresce il +11% sul 2019

Il numero di giocatori è infatti notevolmente aumentato (+ 37% rispetto al terzo trimestre 2019) e in particolare tra i giocatori di età compresa tra i 18 e i 24 anni il cui numero è aumentato del 115% rispetto al secondo trimestre del 2020.

25 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

In Francia, il mercato del gioco d’azzardo online si è ripreso dalle interruzioni causate dal Coronavirus, con le entrate del terzo trimestre in aumento del 17,1% su base annua e il poker che ha ottenuto buoni risultati. I ricavi per i tre mesi fino al 30 settembre sono cresciuti a 405 milioni di euro, che hanno anche rappresentato un miglioramento del 25,4% rispetto al secondo trimestre, quando i blocchi nazionali hanno causato la cancellazione di eventi sportivi, compresi i campionati nazionali francesi. L’autorità nazionale di regolamentazione del gioco d’azzardo L’Autorité nationale des jeux (ANJ) ha descritto questa come una “ripresa spettacolare”, la quale è stata accompagnata da un aumento del 29,3% dei conti dei giocatori attivi a 2,7 milioni.

Guardando i tre verticali dei prodotti legali, le scommesse sportive hanno continuato a rappresentare la maggior parte delle puntate e delle entrate. Gli importi scommessi sono aumentati del 49,3% a 1,62 miliardi di euro, di cui il calcio rappresenta la stragrande maggioranza, a 1,03 miliardi di euro, in un periodo in cui la maggior parte dei principali campionati ha concluso la stagione 2019-20 dopo la sospensione del COVID-19. Ciò include 31 milioni di euro scommessi sulla finale di Champions League tra Bayern Monaco e Paris Saint-Germain, che è la seconda più grande scommessa su una singola partita, dopo la finale della Coppa del Mondo Fifa 2018 tra Francia e Croazia. Segue il tennis, con 299 milioni di euro scommessi, davanti al basket con 154 milioni di euro. Il numero di giocatori per le scommesse sportive è aumentato in modo significativo, con il numero di account attivi in ​​aumento del 36,8% a 2,2 milioni.

Il poker, dopo anni di difficoltà, ha continuato a esibirsi in modo forte, continuando ottime prestazioni nel primo e nel secondo trimestre. Il numero dei giocatori è cresciuto a 880.000, da cui gli operatori hanno generato entrate per 90 milioni di euro, con un aumento del 36,4%, di cui 24 milioni di euro dai giochi cash e 66 milioni di euro dai tornei. Tuttavia, questo ha anche rappresentato un calo del 36,6% dal massimo del secondo trimestre di 142 milioni di euro. Grazie alla ripresa degli eventi francesi a maggio, anche le corse di cavalli hanno goduto di un ottimo Q3. I clienti hanno puntato 363 milioni di euro durante il trimestre, con un fatturato di 87 milioni di euro, con un miglioramento del 31,8% su base annua.

 

Scommesse sportive online: un volume record di puntate (+ 49%) generato principalmente dal calcio

Nonostante un’offerta di scommesse senza diverse competizioni importanti come l’Euro UEFA, le Olimpiadi estive e il torneo di tennis di Wimbledon, il livello di attività di scommesse ha visto un aumento spettacolare del 49% rispetto al terzo trimestre del 2019 e ammonta a 1,6 miliardi di euro. Questo volume di puntate corrisponde all’importo più alto registrato in un trimestre per 10 anni. Il segmento delle scommesse sportive è tornato ad essere l’attività dominante nel mercato del gioco d’azzardo online e ha registrato un fatturato di 228 milioni di euro nel terzo trimestre 2020, con tuttavia una spesa media per livello di giocatore diminuita del 22% (104 euro).

Il numero di giocatori è infatti notevolmente aumentato (+ 37% rispetto al terzo trimestre 2019) e in particolare tra i giocatori di età compresa tra i 18 e i 24 anni il cui numero è aumentato del 115% rispetto al secondo trimestre del 2020.

Ciò attesta che la domanda è molto sensibile all’attrattiva del calendario sportivo. La posta in gioco degli scommettitori sportivi si è concentrata principalmente su partite e competizioni di calcio, che rappresentano il 64% dell’attività per un totale di oltre 1 miliardo di euro di puntate.

Questa dinamica di attività è evidente anche nella rete di distribuzione fisica. Infatti, la FDJ ha comunicato un aumento della raccolta delle scommesse sportive del 27% nel terzo trimestre, tutti i canali combinati (rete online e fisica). L’andamento dell’operatore nel periodo estivo ha quindi consentito di attutire quasi del tutto il calo di raccolta registrato su questo segmento di gioco nel primo semestre dell’anno (-39%).

Scommesse ippiche online: crescita continua (+ 34%) e volume di puntate record

La raccolta delle scommesse ippiche online registrata in questo trimestre è cresciuta fino al 34%, in linea con la crescita osservata nel trimestre precedente. L’attività ha generato 363 milioni di euro di puntate, che corrispondono al maggior ammontare di puntate registrato in questo segmento di gioco in un trimestre. Questa crescita deriva sia dall’aumento del numero degli scommettitori (+ 12% rispetto al terzo trimestre 2019, per un totale di 347.000 euro) sia dall’aumento della spesa media per giocatore (+ 18% per raggiungere i 251 euro) . Lo stesso rimbalzo nel terzo trimestre può essere osservato nelle scommesse ippiche prese su una rete fisica: il PMU segnala un aumento dell’8% in questa rete e un totale di scommesse di 2,35 miliardi di euro su questo trimestre.

Poker online: (+ 36%)

Il mercato del poker ha registrato un altro aumento molto significativo in questo trimestre. Il fatturato del periodo, infatti, è di circa 90 milioni di euro, in crescita del 36% rispetto allo scorso anno. L’attività del segmento del poker online ha quindi continuato a mostrare un forte slancio nel trimestre, trainato dall’aumento del numero di partecipanti del 37% rispetto allo scorso anno. Tuttavia, ha subito un forte rallentamento rispetto al secondo trimestre, che ha visto il fatturato del segmento raggiungere i 142 milioni di euro per un numero di circa 1,1 milioni di giocatori. La spesa media per giocatore, invece, non è cambiata rispetto allo scorso anno e si ferma a 102 euro. Durante il primo trimestre 2020, l’ANJ ha accolto con favore il comportamento degli operatori di poker online che, durante il primo lockdown, hanno trasmesso i principali consigli per promuovere le pratiche di gioco ricreativo e prevenire i rischi legati all’intensificazione del gioco e all’aumento di giocatori eccessivi. Nel contesto attuale, l’ANJ incoraggia tutti gli operatori a essere molto vigili in questo settore, intensificando le loro azioni per proteggere i giocatori e promuovendo i nuovi meccanismi di moderazione del gioco applicabili dal 1 ottobre.

 

 

Nonostante il blocco, il giro d’affari globale del mercato del gioco online ha raggiunto 1,2 miliardi di euro nei primi 9 mesi dell’anno, con un incremento di oltre l’11% rispetto al 2019. Questa ripresa sta avvantaggiando tutti i segmenti del gioco, con record per gli sport online e le scommesse ippiche. Per Isabelle Falque-Pierrotin, presidente dell’ANJ: “Questa ripresa del mercato del gioco d’azzardo online deve essere accompagnata da una maggiore responsabilità da parte degli operatori. Infatti, a differenza del primo blocco, l’offerta di scommesse sportive e ippiche è ampiamente disponibile e questa situazione può costituire un terreno fertile per lo sviluppo di pratiche eccessive o rischiose per le persone indebolite da questo contesto senza precedenti”.

 

PressGiochi