26 Novembre 2022 - 19:49

Francia: gli operatori si impegnano a ridurre il numero di annunci durante la Coppa del Mondo

Il regolatore francese l’Autorité Nationale des Jeux (ANJ) ha riferito che un certo numero di operatori e inserzionisti hanno firmato quattro carte in relazione al marketing durante la Coppa del

08 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Il regolatore francese l’Autorité Nationale des Jeux (ANJ) ha riferito che un certo numero di operatori e inserzionisti hanno firmato quattro carte in relazione al marketing durante la Coppa del Mondo FIFA 2022, inclusa la promessa di ridurre il numero di annunci che possono essere trasmessi per pausa da quattro a tre.

La Coppa del Mondo si svolgerà in Qatar dal 20 novembre al 18 dicembre. Le norme mirano a regolamentare e moderare la pubblicità durante la Coppa del Mondo e disciplinano la pubblicità televisiva, radiofonica, affissioni e digitale.

Sono stati creati a seguito della consultazione pubblica del settembre 2021 su una “sovrasaturazione” della pubblicità del gioco d’azzardo in Francia durante il campionato Euro 2020. La consultazione ha generato un piano in due parti, in cui l’attenzione era concentrata sul rilascio di linee guida per i contenuti commerciali e sulla riduzione della quantità di pubblicità. Le quattro carte sono costituite da due esistenti che sono state riviste, incentrate su televisione e radio.

Prima della revisione, gli operatori potevano trasmettere quattro annunci di giochi a distanza per interruzione pubblicitaria. La norma ora ha ridotto questo a tre. Al momento dell’iscrizione, gli operatori e gli inserzionisti hanno deciso di non pubblicizzare il gioco d’azzardo vicino a scuole e centri di cura delle dipendenze e ridurranno notevolmente la pubblicità nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana.

Al posto di molti annunci esistenti verrà invece visualizzata la pubblicità sul gioco responsabile sostenuta da ANJ. La norma finale è l’accordo di pubblicità digitale responsabile, che si applica a tutti gli operatori in Francia e a tutti i membri dell’Alleanza digitale. Consentirà un migliore controllo su come gli operatori fanno pubblicità su social network, siti Web e app, nonché su come vengono utilizzati influencer e ambasciatori.

Ciò include anche la responsabilità di non pubblicizzare il gioco d’azzardo direttamente ai minori e a coloro che sono considerati vulnerabili. “Dopo Euro 2020, l’ANJ ha avviato un ambizioso piano d’azione per moderare il contenuto degli annunci pubblicitari per il gioco d’azzardo e la pressione pubblicitaria a cui è esposto il pubblico”, ha affermato Isabelle Falque-Pierrotin, presidente dell’ANJ. “A pochi giorni dall’inizio dei Mondiali, la firma di queste carte in uno spirito di coregolamentazione è un segnale forte da parte di tutti i giocatori interessati a promuovere una pubblicità responsabile. “Il periodo che ci attende è fondamentale perché consentirà a tutti di verificare che la pubblicità nel settore del gioco è cambiata e che gli impegni presi siano rispettati”.

 

PressGiochi

×