27 Ottobre 2020 - 01:49

Francia. Française des Jeux nomina Publicis Media nuova agenzia pubblicitaria

L’operatore della lotteria nazionale francese Française des Jeux (FDJ) ha concluso la sua revisione di marketing di sei mesi nominando Publicis Media come sua nuova agenzia pubblicitaria.

15 Ottobre 2020

Print Friendly, PDF & Email

L’operatore della lotteria nazionale francese Française des Jeux (FDJ) ha concluso la sua revisione di marketing di sei mesi nominando Publicis Media come sua nuova agenzia pubblicitaria. FDJ ha confermato che dal 1° gennaio 2021 il suo account pubblicitario multimilionario sarà gestito da “Publicis 13″, un’unità dedicata formata da Publicis Media per farsi carico dell’acquisto di media, della pianificazione, della copertura e delle strategie creative di FDJ. Il lavoro di Publicis 13 sarà supervisionato da Pascal Crifo, attuale CEO di Publicis Sports, e dalle agenzie Blue449, con l’agenzia dedicata che si occuperà delle campagne di lotteria, beneficenza, sport e patrimonio nazionale di FDJ. Crifo ha dichiarato: “La FDJ è una grande azienda che richiede dedizione e responsabilità, per guidare il proprio valore e le proprie prestazioni a beneficio della società. Siamo orgogliosi e onorati di supportare FDJ e non vediamo l’ora di iniziare la nostra collaborazione!”

In sostituzione di Havas Media (creativo) e iProspect (media), Publicis 13 assumerà la responsabilità del più grande account pubblicitario francese nel 2021, con FDJ che funge da sponsor principale della squadra olimpica francese di Tokyo 2021. Inoltre, FDJ sarà membro principale dei comitati Olimpici e Paralimpici di Parigi 2024. L’operatore della lotteria funge da sponsor principale dell ”Agenzia nazionale dello sport” (ANS) francese e finanzia il programma per gli atleti. Firmando la dichiarazione provvisoria di FDJ, il CEO del gruppo Stéphane Pallez ha sottolineato che, nonostante gli impatti significativi del COVID-19, FDJ manterrà tutti gli impegni sociali e del patrimonio del 2020 e 2021, in cui la governance mira a garantire un risparmio di 80 milioni di euro entro la fine dell’anno.

 

 

PressGiochi