29 Luglio 2021 - 13:43

Fisco: nel primo semestre arrivano dai giochi 7 miliardi di euro, bene apparecchi con +35,7%

Nel primo semestre del 2016, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 203.477 milioni di euro, con un incremento di +8.374 milioni di

05 Agosto 2016

Print Friendly, PDF & Email

Nel primo semestre del 2016, le entrate tributarie erariali accertate in base al criterio della competenza giuridica ammontano a 203.477 milioni di euro, con un incremento di +8.374 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+4,3%). Il gettito del periodo gennaio-giugno 2016, come già fatto per il periodo gennaio–maggio, deve essere però neutralizzato dei risultati negativi registrati per l’imposta di bollo e il canone di abbonamento radio e TV per le ragioni di seguito evidenziate.

 

Le entrate totali relative ai giochi, che includono varie imposte classificate come entrate erariali sia dirette che indirette, sono risultate pari a 7.080 milioni di euro (+1.112 milioni di euro, pari a +18,6%). Considerando solo le imposte indirette, il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 6.903 milioni di euro (+1.093 milioni di euro, pari a +18,8%).

 

Gennaio-giugno: Nel periodo considerato, secondo i dati di competenza, con 2678 mln rispetto ai 1974 del 2015 crescono del 35,7% (+704 mln di euro) le entrate provenienti dagli apparecchi da gioco, accompagnati da una crescita del 12,4% dei proventi derivanti dal gioco del Lotto (al lordo delle vincite) pari a 3.984 mln. Si riducono invece del 26,4% le entrate derivanti da altri tipi di gioco che si fermano a 128 mln rispetto ai 174 mln del periodo rispettivo del 2015.

 

Giugno- considerando il solo mese di giugno, gli apparecchi da gioco fanno incassare all’Erario 482 mln, il gioco del Lotto 655, e gli altri tipi di giochi solo 18 mln.

PressGiochi