27 Settembre 2022 - 04:00

‘Fiscalita’ del gaming’. Iaccarino (Astro): “Il primo manuale didattico sulla fiscalità del gaming”

In qualità di Presidente del Centro Studi di un’Associazione degli imprenditori del gioco legale,- scrive Armando Iaccarino – intendo condividere con piacere l’iniziativa portata avanti dal Dr. Francesco Scardovi –

31 Luglio 2022

Print Friendly, PDF & Email

In qualità di Presidente del Centro Studi di un’Associazione degli imprenditori del gioco legale,- scrive Armando Iaccarino – intendo condividere con piacere l’iniziativa portata avanti dal Dr. Francesco Scardovi – di recente entrato a far parte di AS.TRO in qualità di consulente fiscale- volta a realizzare il primo manuale didattico sulla fiscalità del gaming, in collaborazione con lo Studio Marzo Associati di Roma, dell’Avvocato Giancarlo Marzo, esperto giurista del settore.

L’idea del testo mi era stata riferita dagli autori al tempo del primo lockdown per emergenza pandemica, con l’obiettivo di dotare gli operatori del gioco legale ed i loro consulenti, di una manuale pratico che abbracciasse tutte le varie tipologie di giochi pubblici praticati in Italia, tenuto conto anche della scarsità di chiarimenti normativi in una materia così recente e densa di zone d’ombra.

Il testo, dopo un approfondimento del fenomeno ludico, passa in rassegna le varie offerte di gioco e i relativi profili normativo-fiscali, spaziando dunque dai giochi più tradizionali (numerici, lotterie e bingo) alle scommesse, dagli apparecchi con vincita in denaro al mondo della raccolta di gioco on-line fino ai recenti “Esports”.

Il lavoro si conclude con una puntuale panoramica del Dr Scardovi sulle prospettive future del comparto, in attesa del necessario ed improrogabile riordino che uniformi le regole sul territorio e restituisca al settore una fiscalità più equa nell’interesse dello Stato, degli operatori e degli stessi giocatori che, dopo le limitazioni ed il dilagante ritorno al proibizionismo degli ultimi anni, rischiano di essere sempre più indirizzati verso criminalità e patologie.

Mi auguro che questo lavoro possa rappresentare un utile fonte di dati ed analisi anche per i tavoli tecnici della politica che si accingono a stendere le riforme, in attesa dei nuovi bandi di gara per il rilascio delle nuove concessioni.

Il libro ha ricevuto anche il Premio “BEST PRACTICE FISCALITA’ DEL GAMBLING” al Legalcommunity Italian Awards 2022,durante l’evento dello scorso 14 luglio al Salone delle Fontane di Roma che ne ha attestato l’importanza e riconosciuto il valore.

Il mio auspicio è che, a questa pregevole iniziativa, ne seguano altre, non solo per riempire quei vuoti che ancora esistono nell’ordinamento tributario e nella regolamentazione del gioco, ma perché sono convinto che simili iniziative siano uno strumento capace, sotto molti aspetti, di restituire riconoscimento e degna considerazione a quella vasta fascia di imprese dedite alla raccolta di giochi pubblici, che effettuano un imprescindibile servizio allo Stato e sono il primo baluardo contro i fenomeni di illegalità, ma che troppo spesso, soprattutto in questi ultimi anni, sono stati oggetto di falsi pregiudizi e discriminazioni.

PressGiochi