17 settembre 2019
ore 15:07
Home Newslot & Vlt Firenze e i controlli alle slot machine. Ass. Gianassi: “Emesse più di 50 sanzioni”

Firenze e i controlli alle slot machine. Ass. Gianassi: “Emesse più di 50 sanzioni”

SHARE
Firenze e i controlli alle slot machine. Ass. Gianassi: “Emesse più di 50 sanzioni”

Il Presidente della Commissione Politiche sociali e della salute, sanità e servizi sociali Nicola Armentano ha presentato una domanda d’attualità, alla quale ha risposto l’assessore Federico Gianassi, sui controlli negli esercizi dotati di apparecchiature slot. “L’ordinanza del Sindaco è datata giugno 2018 – ha ricordato il presidente Armentano – e fa seguito a tutte quelle azioni messe in atto da questa amministrazione per cercare di reprimere la diffusione degli impianti di slot machine nei locali cittadini. Strumenti che creano insicurezza sociale”.
 

“La polizia municipale – ha illustrato l’assessore Gianassi – ha effettuato più di cento controlli mirati al contrasto ed all’uso eccessivo delle slot. Oltre cinquanta sono state sanzionate perché gli agenti hanno trovato le macchine accese negli orari non consentiti dall’ordinanza, in nove casi i gestori sono stati sanzionati più di una volta. I controlli vengono effettuati sia dall’area sicurezza dei consumatori e, più in generale, da tutti gli agenti appartenenti al corpo. Quattro unità sono impegnate nell’orario 13-19 e due unità nell’orario 18-24 per il rispetto di una regolamentazione importante, a tutela dei cittadini e soprattutto di quelle fasce di utenze deboli che incappano nel gioco d’azzardo”.
“Ribadisco l’importanza dell’Ordine del giorno che fu approvato a seguito del Regolamento approvato nel novembre 2017 dove chiedevamo un osservatorio comunale. Questo strumento – precisa il presidente Nicola Armentano – consentirebbe di avere una fotografia del fenomeno e di trovare le azioni per arginarlo. Nessuno deve pensare che questa amministrazione, sia con il Regolamento che con l’Ordinanza, si è dimenticata di un fenomeno che ci sta a cuore. Occorre un sistema più coercitivo e stringente sui controlli per le nuove aperture. Il fenomeno del gioco d’azzardo attraverso le slot machine, se ben controllato, può ridurre i danni a carico della salute dei cittadini. Per fare sistema serve poter conoscere tutti i dati. Solo così si può riuscire ad ottimizzare le azioni di contrasto. Il ruolo dell’osservatorio deve essere duplice – conclude il presidente Armentano – perché deve avere la funzione di poter governare il fenomeno, arginandone la diffusione, ma deve segnalare anche i centri dove si sta attuando la “deslotizzazzione”, ovvero la sostituzione delle slot machine favorendo altri tipi di svago che non vanno a danneggiare la sicurezza sociale e la salute come accaduto alla Casa del popolo del Galluzzo. Al Consiglio della Casa del Popolo un sentito grazie per aver eliminato uno strumento che genera insicurezza sociale”.

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN