21 Luglio 2024 - 09:14

European Lotteries. Nel 2021 le lotterie contribuiscono con 20 miliardi di euro alle good causes

Come l’anno precedente, il 2021 è stato influenzato dal COVID-19. Seppur in maniera minore, rispetto al 2020, vi è stato senza dubbio un impatto sulle operazioni e sulle prestazioni della

26 Gennaio 2023

Print Friendly, PDF & Email

Come l’anno precedente, il 2021 è stato influenzato dal COVID-19. Seppur in maniera minore, rispetto al 2020, vi è stato senza dubbio un impatto sulle operazioni e sulle prestazioni della lotteria, con continui blocchi e limitazioni della rete di vendita al dettaglio. Inoltre, il mondo ha dovuto affrontare sfide economiche, ambientali e sociali.

Tuttavia, nonostante la situazione sfavorevole, le lotterie nazionali hanno continuato a trovare modi nuovi e innovativi per continuare a fornire servizi regolamentati ai propri giocatori e maggiori sforzi per aiutare la società e le comunità colpite.

C’era un atteggiamento per essere flessibili e agili, adattarsi a circostanze impreviste e stare insieme per il bene della società.

”Nel 2021 abbiamo visto un contributo alla società da parte dei membri di EL superiore del 5,1% rispetto al periodo pre-COVID del 2019” ha commentato Arjan van ‘t Veer, segretario generale di EL.

”Ciò dimostra l’importante ruolo finanziario che le lotterie nazionali svolgono per la società nei momenti di bisogno. Dall’inizio della pandemia, i membri di EL hanno continuato a essere all’altezza dei loro valori e hanno confermato il loro sostegno storico alle comunità di tutta Europa, mantenendo allo stesso tempo il più alto livello di integrità, responsabilità e protezione dei consumatori.”

Nel 2021 i fondi sono stati convogliati verso progetti di cultura e patrimonio, sport, sanità, istruzione, altri fondi per buone cause e tasse per le erarie. Il contributo alla società di tutti i membri EL che hanno segnalato la categoria (67 in totale) è stato di 20 miliardi di euro nel 2021, con un aumento del 13% rispetto al 2020 e del 10% rispetto al 2019.

Ciò significa che il 55,6% del GGR generato dai membri di EL (escluse le sponsorizzazioni) sono rientrati nella società nei rispettivi paesi. I 49 membri EL nell’UE (che hanno dichiarato i loro contributi) ammontano a 17,9 miliardi di euro, oltre il 12,6% rispetto al 2020 e il 10,6% rispetto al 2019.

I maggiori Stati membri dell’UE, in cui gli importi forniti dai membri EL alla società hanno superato i 2,0 € miliardi sono stati i seguenti: Francia con 3,8 miliardi di euro, Spagna con 3,6 miliardi di euro e Germania con 3,2 miliardi di euro.

Le vendite per le tre principali categorie di giochi (draw based, giochi istantanei e sportivi) da parte dei membri EL nell’UE sono state pari a 89,7 miliardi di euro nel 2021, con un aumento significativo rispetto al 2020 colpito dal Covid del 25,5% e del 12,7% rispetto a 2019. Questa tendenza è stata simile se si considerano tutti i membri EL in totale, dove le vendite totali sono state pari a 105,8 miliardi di euro, con un aumento anno su anno del 23,1% rispetto al 2020 e dell’11,8% rispetto al 2019.

Un altro contributo importante dei membri EL è il contributo all’occupazione nei rispettivi paesi. Nel 2021, i 48 membri EL che operano nell’UE hanno impiegato direttamente 44.689 dipendenti a tempo pieno, con tutti i 68 membri EL dichiaranti che hanno impiegato 49.567 dipendenti a tempo pieno, di cui le donne rappresentavano il 50%.

Infine, poiché le attività di gioco responsabile sono parte integrante dell’attività dei membri EL, i membri EL hanno continuato a porre l’accento e a spendere in misure per prevenire il gioco d’azzardo problematico anche nel 2021. Da quando la certificazione EL Responsible Gaming (RG) è diventata obbligatoria nel 2020, 93 percento dei membri EL sono ora certificati RG. Nel complesso le lotterie nazionali si sono riprese bene dall’impatto del COVID. Il 2021 ha visto l’anno del GGR più alto della storia e le lotterie sono riuscite a continuare a crescere e a generare entrate per buone cause, tutto a beneficio della società.

 

PressGiochi