28 Settembre 2020 - 10:45

Endrizzi (M5S): “Presenterò pdl per istituire una Commissione di inchiesta su ‘Azzardopoli’

“La riserva statale e il regime ‘concessorio’ hanno la finalità di contenere l’azzardo. Dagli anni 90 del Novecento lo Stato lo ha invece promosso, ha moltiplicato e capillarizzato l’offerta, agevolato

04 Agosto 2020

Print Friendly, PDF & Email

“La riserva statale e il regime ‘concessorio’ hanno la finalità di contenere l’azzardo. Dagli anni 90 del Novecento lo Stato lo ha invece promosso, ha moltiplicato e capillarizzato l’offerta, agevolato massicci investimenti pubblicitari. Le conseguenze? Poco meno di venti miliardi sono sottratti ogni anno ad altri settori economici a maggior assorbimento occupazionale; i malati nei SerT sono aumentati vertiginosamente e provengono pressoché interamente dal nuovo ‘azzardo legale’…”

Lo ha dichiarato il senatore Giovanni Endrizzi in una lettera inviata a Avvenire.it.

 

 

“Il dossier ‘Azzardopoli’ – spiega – ha gettato ombre cupe anche sulla politica e ci chiama ad atti di coerente ravvedimento – a cominciare dall’accertamento della verità – ed è mia intenzione elaborare una proposta di legge per istituire una Commissione parlamentare di inchiesta in tal senso. Una inchiesta, peraltro, è già in atto su questo tema: in seno alla Commissione bicamerale Antimafia, il IV Comitato (che ho il compito di coordinare) sta approfondendo anche i legami tra mafie e azzardo legale. Oggi, infatti, sappiamo che le mafie si sono riversate su di esso: riescono attraverso reti di prestanome a gestire regolari ‘concessioni’, utilizzandole anche come paravento per un parallelo ‘sottobanco’ criminale nelle scommesse sportive; riescono a monopolizzare la distribuzione di slot machine in interi territori…

La Commissione Antimafia – conclude Endrizzi – nelle precedenti legislature ha analizzato la presenza della criminalità come fenomeno ‘alieno’; in questa legislatura dobbiamo elevare il livello di analisi per valutare quanto l’architettura stessa del sistema attuale sia rispondente alle finalità dichiarate, oppure se essa si riveli porosa o carente nei controlli e vi sia la necessità di aggiornare e perfezionare l’assetto generale dell’offerta e delle garanzie. Confido che la relazione finale potrà dare un utile contributo a pensare in modo innovativo e proteso al futuro anche in questo settore. La saluto con rinnovata stima”.

 

PressGiochi