21 Settembre 2020 - 02:23

Emilia Romagna. Sensoli (M5S): “Contro la diffusione del gioco patologico intervenire con strumenti di natura fiscale”

Per frenare il dilagare dell’istallazione delle slot machine, il Gruppo M5s ha presentato in Regione Lombardia una risoluzione firmata dalla consigliera Raffaella Sensoli nella quale si “propone di agire sulla

19 Maggio 2015

Print Friendly, PDF & Email

Per frenare il dilagare dell’istallazione delle slot machine, il Gruppo M5s ha presentato in Regione Lombardia una risoluzione firmata dalla consigliera Raffaella Sensoli nella quale si “propone di agire sulla leva fiscale, analogamente a quanto disposto da alcune Regioni, come Veneto, Umbria e Lombardia, introducendo vantaggi o aggravi fiscali per gli esercenti”.

Per combattere la dipendenza dal gioco d’azzardo, spiegano i consiglieri, “che, anche a causa della crisi, sta assumendo drammatici risvolti sociali, servono azioni più che mai concrete”. La legge regionale e il Piano integrato 2014-2016, “pur avendo individuato misure per contrastare, prevenire e ridurre il rischio di dipendenza dal gioco d’azzardo patologico, non sono ancora riusciti ad essere del tutto efficaci”.

Sensoli chiede, quindi, alla Giunta regionale romagnola “di inserire, nella prossima manovra relativa alla legge finanziaria collegata al bilancio di assestamento della Regione, l’abbassamento della aliquota Irap per gli esercizi commerciali che aderiranno al programma ‘Slot freE-R’ e una parallela variazione in aumento per quelli in cui, al contrario, verranno installati apparecchi da gioco”. Infine, impegna l’esecutivo regionale “a mettere in campo tutte le iniziative possibili affinché si giunga al più presto all’introduzione del trattamento delle persone con dipendenza patologica da gioco d’azzardo nei livelli essenziali di assistenza sanitaria”.

 

PressGiochi