06 luglio 2020
ore 04:45
Home Cronaca Emilia Romagna. Ravaioli (PD): “250 mila euro per gli esercenti che dismettono le slot dai locali”

Emilia Romagna. Ravaioli (PD): “250 mila euro per gli esercenti che dismettono le slot dai locali”

Durante la Commissione Bilancio della Regione Emilia-Romagna sono stati presentati gli emendamenti  per il 2018. Uno dei questi, prima firmataria la consigliera PD Valentina Ravaioli, propone di assegnare 250 mila euro ai fondi per le iniziative di supporto agli esercenti che aderiscono al marchio ‘Slotfree E-R’, in previsione dell’approvazione del Bilancio la prossima settimana in Assemblea Legislativa. “Lo stanziamento previsto dall’emendamento presentato  – afferma la consigliera Ravaioli –  a cui si aggiungono ulteriori 50 mila euro, messi a disposizione dall’Assessorato alle Attività Produttive, intende consentire la costituzione di un fondo di complessivi 300 mila euro per sostenere gli Enti locali nell’incentivare gli esercizi commerciali a dismettere gli apparecchi da gioco”.
SHARE
Emilia Romagna. Ravaioli (PD): “250 mila euro per gli esercenti che dismettono le slot dai locali”

Durante la Commissione Bilancio della Regione Emilia-Romagna sono stati presentati gli emendamenti  per il 2018. Uno dei questi, prima firmataria la consigliera PD Valentina Ravaioli, propone di assegnare 250 mila euro ai fondi per le iniziative di supporto agli esercenti che aderiscono al marchio ‘Slotfree E-R’, in previsione dell’approvazione del Bilancio la prossima settimana in Assemblea Legislativa.

“Lo stanziamento previsto dall’emendamento presentato  – afferma la consigliera Ravaioli –  a cui si aggiungono ulteriori 50 mila euro, messi a disposizione dall’Assessorato alle Attività Produttive, intende consentire la costituzione di un fondo di complessivi 300 mila euro per sostenere gli Enti locali nell’incentivare gli esercizi commerciali a dismettere gli apparecchi da gioco”.

“Vogliamo confermare così l’impegno preso dalla Regione Emilia-Romagna – prosegue la consigliera – in prima linea nel contrasto alle ludopatie, raddoppiando lo stanziamento del bando uscito nel 2017 che ha visto la presentazione di numerosi progetti, non tutti finanziati per insufficienza dei fondi”.

“La battaglia ad un fenomeno che assume dimensioni sempre più allarmanti – conclude Ravaioli –  si sta attuando anche attraverso l’applicazione del regolamento regionale di recente adozione che prevede la mappatura da parte dei Comuni delle sale slot e degli apparecchi presenti negli esercizi commerciali che distano meno di 500 metri dai luoghi sensibili, per la loro successiva dismissione”.

Ravaioli (ER): “Contro il gioco andiamo avanti passo dopo passo, a prova di ricorso”

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN