24 ottobre 2019
ore 04:28
Home Cronaca Emilia Romagna. Prefetto Forlani (Parma): “Dare continuità alle azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico”

Emilia Romagna. Prefetto Forlani (Parma): “Dare continuità alle azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico”

SHARE
Emilia Romagna. Prefetto Forlani (Parma): “Dare continuità alle azioni di contrasto al gioco d’azzardo patologico”

“E’ molto importante – ha dichiarato l’assessora al Welfare del comune di Parma Laura Rossi – tenere alta l’attenzione su questa tematica spesso sottovalutata. Il lavoro sinergico tra enti, associazioni e attori del territorio in questi anni si traduce in una azione di sensibilizzazione capillare, ma anche di prevenzione e cura, trattandosi di una dipendenza patologica”.

Lo ha dichiarato durante un incontro durante il quale si è parlato dei progetti da realizzare per il contrasto al gioco d’azzardo.

 

“Lo sforzo da fare – ha sottolineato il Prefetto di Parma Giuseppe Forlani – è in particolare quello di dare continuità nel tempo a delle azioni che possano offrire opportunità di aiuto il più variegate possibili per riuscire a raggiungere le persone e sviluppare una sensibilizzazione capillare, che significa anche prevenzione, oltre che rispondere ai loro bisogni”.

 

“I servizi sanitari del nostro Distretto – ha detto Giuseppina Ciotti, direttore distretto AUSL Parma – si sono attivati già da anni, con un lavoro di rete importante, per sviluppare tutte quelle attività, ricomprese nei Piani di Zona, che possano coinvolgere e sensibilizzare tutti i cittadini con particolare attenzione per i giovani e gli studenti”.

“L’obiettivo della nostra Fondazione – ha concluso il reverendo Daniele La Mantia di Fondazione Adventum – è quello di costruire un cuscino sociale, insieme agli enti e alle associazioni, che possa rieducare le persone nei confronti della tematica del gioco d’azzardo, ma anche verso la gestione della propria vita, delle proprie finanze, dei propri affetti”.

 

Anche nel territorio di Parma, così come in Regione Emilia Romagna, l’aumento dell’offerta di gioco d’azzardo negli ultimi anni è stato importante, la variazione percentuale dell’utenza affetta da G.A.P. è stata del 197% dal 2010 al 2017 contro percentuali molto più modeste per Tabacco (59,3%), droghe (5,2%), Alcol (57,6%).

 

Come ha sottolineato Michela Musile Tanzi, del settore Sociale del Comune di Parma, intervenuta per spiegare nel dettaglio le azioni svolte e quelle previste per il futuro, il territorio di Parma si caratterizza per aver costruito, nel corso del tempo, una fitta rete di servizi e interventi frutto di un’intensa collaborazione tra enti pubblici, privati ed associazioni i quali si mettono in rete per contrastare il dilagante fenomeno del Gioco d’Azzardo Patologico.

In particolare il Tavolo Fragilità (sottogruppo Dipendenze) dei Piani di Zona per la salute e il Benessere sociale 2018-2020 che coinvolge il Comune di Parma e i maggiori enti del territorio che si occupano di interventi socio-sanitari (Comuni del Distretto, Prefettura, AUSL – Servizio Dipendenze, Sindacati, Fondazione CEIS, Comunità Betania, Consorzio di Solidarietà Sociale anche in partenariato con altre associazioni ed enti quali Fondazione Adventum e Associazione Liberamente) intende promuovere e consolidare interventi preventivi, di promozione dell’uso responsabile del denaro, il trattamento della dipendenza ed il contrasto al sovraindebitamento in ambito sociale e sanitario al fine di tutelare le nuove generazioni e la popolazione tutta.

 

 

PressGiochi

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN