13 Agosto 2020 - 16:30

Emilia Romagna. Bertani (M5S): “La norma anti-slot permette elusioni, va chiarita”

“La legge dell’Emilia-Romagna per il contrasto alla ludopatia, – ricorda il consigliere regionale M5s Andrea Bertani – prevede che le slot presenti negli esercizi commerciali a meno di 500 metri

14 Settembre 2018

Print Friendly, PDF & Email

“La legge dell’Emilia-Romagna per il contrasto alla ludopatia, – ricorda il consigliere regionale M5s Andrea Bertani – prevede che le slot presenti negli esercizi commerciali a meno di 500 metri dai luoghi sensibili vengano rimosse o spente alla fine del contratto di concessione, il quale non può essere rinnovato. La norma regionale, però, per i rinnovi “fa riferimento ai concessionari per l’utilizzo degli apparecchi, ovvero i noleggiatori delle macchinette e non ai concessionari di rete”.

 

La differenza, sostiene il 5 stelle, non e’ da poco.
“Le concessioni di rete – sottolinea infatti l’esponente M5s – hanno una scadenza naturale nel 2022, mentre quelle stipulate con i noleggiatori di solito si esauriscono annualmente o al massimo entro un biennio, comunque prima del 2022, e poi devono essere oggetto di rinnovo. Visto che la Regione non ha mai rimarcato questa differenza, il rischio e’ che tutti pensino di poter rimandare almeno fino al 2022 lo spegnimento degli apparecchi non in linea con le nuove disposizioni sulla distanza dai luoghi sensibili, producendo cosi’ di fatto una elusione alla normativa.

Un’interpretazione estensiva di questo tipo sarebbe essenzialmente una deroga mascherata”, sostiene Bertani, che chiede dunque alla Giunta Bonaccini di chiarire la norma e di spingere i Comuni ad “avviare controlli specifici” contro eventuali elusioni della legge.

 

PressGiochi