16 dicembre 2019
ore 01:56
Home Diritto Elenco operatori. Tar Lazio: ogni sala giochi è indipendente e legata a proprie licenze

Elenco operatori. Tar Lazio: ogni sala giochi è indipendente e legata a proprie licenze

SHARE
Elenco operatori. Tar Lazio: ogni sala giochi è indipendente e legata a proprie licenze

Il Tribunale amministrativo del Lazio ha accolto il ricorso di un operatore di sale giochi contro il  provvedimento emesso dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Salerno relativo alla cancellazione dall’elenco degli operatori.

ADM aveva cancellato il ricorrente dall’elenco degli operatori a seguito della dichiarazione di irricevibilità della S.C.I.A. presentata per l’apertura di una sala giochi presso i locali posti nel Comune di Castrovillari per mancata integrazione della relativa pratica.

 

La società aveva contestato che: “l’Agenzia dei Monopoli avrebbe disposto la cancellazione della società dall’elenco dei soggetti che svolgono attività in materia di apparecchi da gioco con vincite in denaro non solo relativamente ai locali posti nel Comune di Castrovillari, ma anche agli esercizi condotti in Comune di Maratea e in Comune di Sala Consilina, nonostante a questi ultimi sia assegnato un distinto “Codice censimento esercizio” e gli stessi siano muniti dei titoli abilitativi di cui agli artt. 86 o 88 T.U.L.P.S., presupposti per la suddetta iscrizione.

 

Il giudice amministrativo ha accolto il ricorso spiegando che qualora il soggetto richiedente sia titolare di più attività dovrà possedere per ciascuna di esse tutti i requisiti prescritti dall’art. 4, comma 1, del citato Decreto Direttoriale per poter chiedere l’iscrizione all’elenco e, pertanto, ciascuna delle attività svolte risulta indipendente dalle altre, non potendosi l’unico titolare delle stesse giovare dei requisiti posseduti per un’attività ai fini dell’iscrizione di un’altra.

Tale interpretazione trova un’ulteriore conferma nel tenore letterale del comma 4 del citato art. 4 che obbliga il soggetto richiedente, titolare di più licenze ex artt. 86 o 88 del T.U.L.P.S., a comunicarne il possesso all’atto della richiesta e che statuisce espressamente che “l’eventuale decadenza di una delle licenze non comporta la cancellazione dall’elenco, qualora permanga quantomeno il possesso di una di esse”.

PressGiochi

banner

PASSWORD RESET

Inserisci codice di sicurezza * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.


LOG IN