02 Dicembre 2022 - 23:16

DUO subito a segno: sono oltre diecimila i biglietti vincenti grazie alla nuova scommessa in esclusiva Sisal per Serie A e Champions

Sette gare in Serie A e nove in Champions League per un totale di oltre diecimila biglietti che, senza il DUO, sarebbero risultati perdenti. Alla prima settimana, la nuova scommessa

04 Novembre 2022

Print Friendly, PDF & Email

Sette gare in Serie A e nove in Champions League per un totale di oltre diecimila biglietti che, senza il DUO, sarebbero risultati perdenti. Alla prima settimana, la nuova scommessa esclusiva di Sisal proposta sui canali retail e online sul palinsesto di Serie A e Champions League ha lasciato subito il segno. Tanti, tantissimi i giocatori che hanno potuto sorridere grazie alla nuova opzione di gioco e che, in caso contrario, non avrebbero potuto festeggiare.

DUO, unica nel suo genere, dà la possibilità di scommettere sia sul marcatore che sul giocatore ammonito o espulso, ma di vincere anche con il suo sostituto senza nessuna penalizzazione sulla quota.

La sfida tra Inter e Sampdoria è il match simbolo di questi primi sette giorni del DUO. Joaquín Correa si conferma determinante dalla panchina visto che ha segnato il secondo gol, su tre totali in Serie A, entrando a gara in corso. L’attaccante argentino ha preso il posto di Edin Dzeko che, contro i doriani, non ha lasciato il segno. Proprio tra i liguri, Valerio Verre non ha abbassato l’intensità del suo gioco nonostante il passaggio di consegne in panchina da Giampaolo a Stankovic. Il centrocampista romano, contro i nerazzurri, ha preso il posto di Villar al minuto 52 e, dopo soli 5 giri d’orologio, ha raccolto la quinta ammonizione in campionato tutte da subentrato.

Anche le notti di Champions League hanno regalato emozioni grazie a DUO. A San Siro, Junior Messias, subentrato a Leao, ha posto il sigillo finale del Milan nella trionfale sfida contro il Salisburgo. Particolare attenzione poi su Francisco Conceição, figlio di Sergio ex centrocampista di Lazio e Inter oggi allenatore del Porto, che in soli 5 minuti giocati in Rangers-Ajax non si è fatto mancare nulla. L’attaccante lusitano, partito dalla panchina, è entrato al posto di Steven Bergwijn, ha realizzato il terzo gol dell’Ajax e si è fatto anche ammonire. Una serata indimenticabile, una prestazione da DUO.

PressGiochi