19 Gennaio 2021 - 00:48

Due tennisti bulgari squalificati dalla TIU per match-fixing

Due tennisti bulgari, i fratelli Karen e Yuri Khachatryan, hanno ricevuto rispettivamente squalifiche a vita e di 10 anni dalla Tennis Integrity Unit (TIU) dopo essere stati condannati per una

05 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

Due tennisti bulgari, i fratelli Karen e Yuri Khachatryan, hanno ricevuto rispettivamente squalifiche a vita e di 10 anni dalla Tennis Integrity Unit (TIU) dopo essere stati condannati per una serie di reati di corruzione, scommesse e partite truccate. Karen Khachatryan, classificato 2.514 nella classifica mondiale International Tennis Futures (ITF), è stato giudicato colpevole di cinque casi di partite truccate, nove casi di sollecitazione ad altri giocatori di non giocare al meglio e ripetuta incapacità di collaborare con le indagini della TIU. Di conseguenza, gli è vietato partecipare a qualsiasi evento riconosciuto dagli organi di governo del tennis e deve pagare una multa di 250mila dollari. Era già stato provvisoriamente sospeso da quando le indagini erano state avviate nel giugno 2019. Si è scoperto che suo fratello minore Yuri, 3.126 ° nella classifica ITF, aveva avuto “approcci corrotti” verso un altro giocatore, ritardando nel conformarsi alle indagini della TIU, fornendo dispositivi con cui aveva manomesso la TIU, scommesso sul tennis e facilitato altre persone che giocano a tennis. Yuri Khachatryan riceverà un divieto di 10 anni e una multa di 50mila dollari. I reati di entrambi i giocatori erano in violazione della Sezione D del Programma Anticorruzione del Tennis, che vieta di “sollecitare o facilitare qualsiasi altra persona a scommettere” sul tennis, “tentare di combinare il risultato” di una partita di tennis, sollecitando un giocatore a non fare del suo meglio o offrendo a un giocatore denaro o benefici. I giocatori hanno anche violato la Sezione F del programma, che dice che i giocatori devono collaborare con le indagini TIU. Il TIU sarà rinominato come International Tennis Integrity Agency (ITIA) il 1 ° gennaio 2021. L’ITIA si occuperà dell’integrità delle scommesse sul tennis nel 2021 e aggiungerà il doping sotto la sua giurisdizione nel 2022.

 

 

 

PressGiochi

Fonte immagine: https://www.tstyle.it/2019/08/25/betting-online-gli-italiani-riscoprono-il-piacere-di-scommettere-16151.html