19 Gennaio 2021 - 18:34

Dl Ristori. Servizio Bilancio: “Codici Ateco previsti rappresentano solo il 14% delle domande”

“Considerato che i dati posti alla base della quantificazione derivano dalle risultanze emerse in relazione alle domande per il contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25 del decreto-legge n.

04 Novembre 2020

Print Friendly, PDF & Email

“Considerato che i dati posti alla base della quantificazione derivano dalle risultanze emerse in relazione alle domande per il contributo a fondo perduto di cui all’articolo 25 del decreto-legge n. 34 del 2020, si prende atto del numero di soggetti già beneficiari del citato contributo la cui attività corrisponde ai codici ATECO di cui all’allegato 1, indicato in 342.232 dalla RT. In ogni caso, si rileva che nel recente schema di decreto ministeriale trasmesso al Parlamento, il totale delle domande, non limitato quindi ai codici ATECO di questo decreto, è stato rilevato come molto superiore e pari a 2.381.000 . Quindi, pur essendo indicate nell’allegato 1 53 tipi diversi di attività, di cui alcune certamente molto diffuse, il numero delle domande ammonterebbe al 14% circa del totale. Si chiede quindi conferma della correttezza delle rilevazioni effettuate”.

E’ quanto si legge nel dossier relativo al DecretoRistori elaborato dal Servizio bilancio del Senato.

PressGiochi