22 Settembre 2020 - 15:23

Dl fiscale, l’aula della Camera ha concesso la fiducia

Con 359 voti favorevoli e 166 contrari l’Aula della Camera ha concesso poco fa la fiducia al Governo sull’approvazione, senza emendamenti e articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge

16 Novembre 2016

Print Friendly, PDF & Email

Con 359 voti favorevoli e 166 contrari l’Aula della Camera ha concesso poco fa la fiducia al Governo sull’approvazione, senza emendamenti e articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili (AC. 4110-A/R) (scade il 23 dicembre 2016) (collegato alla manovra di finanza pubblica) nel testo approvato dalle Commissioni riunite Bilancio e Finanze a seguito del rinvio deliberato dall’Aula.
Tra le proposte emendative approvate in sede referente ricordiamo gli identici emendamenti Piccone, Latronico e Capelli relativi all’art. 4 che nello specifico prevede “Disposizioni recanti misure per il recupero dell’evasione” che chiedono di aggiungere “al comma 1, capoverso Art. 21, comma 3 di aggiungere, infine, il seguente periodo: con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli sono altresì stabilite le modalità di conservazione degli scontrini delle giocate dei giochi pubblici autorizzati secondo criteri di semplificazione e attenuazione degli oneri di gestione per gli operatori interessati e l’amministrazione, anche con il ricorso agli adeguati strumenti tecnologici, ferme le esigenze di controllo dell’Amministrazione finanziaria”.
Il testo, che scade il 23 dicembre, deve poi passare in seconda lettura al Senato.
Le dichiarazioni di voto finale avranno luogo alle 15:00. Il voto finale è previsto entro le 17:00 di oggi.

PressGiochi