16 Settembre 2021 - 14:07

Dl Dignità. Comm. Aff. Costituzionale: “Più chiarezza su autorità competente ai controlli sui giochi”

La Commissione Affari costituzionale della Camera nella giornata di ieri ha dato parere favorevole al Decreto dignità facendo alcuni appunti in merito all’art. 9 che contiene il divieto generale alla

20 Luglio 2018

Print Friendly, PDF & Email

La Commissione Affari costituzionale della Camera nella giornata di ieri ha dato parere favorevole al Decreto dignità facendo alcuni appunti in merito all’art. 9 che contiene il divieto generale alla pubblicità dei giochi d’azzardo.

 

“con riferimento alla formulazione del comma 1 dell’articolo 9, valutino le Commissioni di merito l’opportunità di riconsiderare la clausola di salvezza della normativa vigente recante divieti in materia di pubblicità di giochi e scommesse, atteso che il medesimo comma 1 introduce in materia un generale divieto di qualsiasi forma di pubblicità, anche indiretta e comunque effettuata su qualunque mezzo.

Con riferimento alla formulazione del comma 3 dell’articolo 9, valutino le Commissioni di merito l’opportunità coordinare la previsione che individua l’AGCOM quale Autorità competente ad irrogare sanzioni amministrative pecuniarie per la violazione del divieto generale di pubblicità di giochi e scommesse stabilita dal comma 1 del medesimo articolo 9, con quella che fa salva la competenza di una diversa autorità (l’Agenzia delle dogane e dei monopoli) per l’irrogazione delle sanzioni per la violazione dello specifico divieto di pubblicità di giochi e scommesse rivolta ai minori (di cui agli articoli 7, commi 4 e 6, del decreto-legge n. 158 del 2012)”.

 

PressGiochi