14 Luglio 2024 - 18:47

Dl Agricoltura: la proposta di destinare il 2% del Preu slot a ippica e Coni è stato ritirato

Nel pomeriggio di ieri si è tenuta l’ennesima seduta presso la Commissione industria del Senato per la discussione del dl Agricoltura e imprese di interesse strategico il cui approdo in

02 Luglio 2024

Print Friendly, PDF & Email

Nel pomeriggio di ieri si è tenuta l’ennesima seduta presso la Commissione industria del Senato per la discussione del dl Agricoltura e imprese di interesse strategico il cui approdo in Aula è previsto per il 4 luglio.

Tra gli emendamenti presentati dai relatori era stata valutata anche la proposta di recuperare introiti dal Preu degli apparecchi da intrattenimento per sostenere ippica e Coni. I relatori Bergesio e De Carlo avevano proposto di destinare “una quota complessivamente pari al 2 per cento del prelievo erariale unico è assegnata alle attività istituzionali del CONI nella misura dello 0,7 per cento e al Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste per il settore dell’ippica in misura pari allo 1,3 per cento e in ogni caso in misura non superiore a 140 milioni di euro per ciascun ente”

Oltre questo, il M5S aveva presentato un subemendamento nel quale chiedeva che “Le disposizioni di cui al presente articolo non pregiudicano, ad ogni modo, le misure di contrasto dei fenomeni di impoverimento nonché le misure volte a prevenire l’insorgenza del disturbo da gioco d’azzardo (DGA)”.

L’emendamento in questione faccia parte degli emendamenti che nella seduta di ieri sono stati assoribiti, preclusi, ritirati, respinti o dichiarati decaduti.

Infatti è stato ritirato dagli stessi relatori che lo avevano proposto.

PressGiochi

×